Centro di recupero per animali selvatici dell'Algarve

scritto Paula Martins, in Algarve · 27-11-2020 01:00:00 · 0 Commmenti

Avete mai trovato un animale selvatico ferito e non avevate idea di cosa fare? Dal 2009 il RIAS ha accolto più di 18.000 animali (a rischio), con un ottimo tasso di recupero. Il RIAS si trova a Olhão, ma riceve animali da tutto l'Algarve e dall'Alentejo meridionale.

Il RIAS è un Centro di Recupero e Ricerca di Animali Selvatici, situato nel meraviglioso Parque Natural da Ria Formosa ed è l'unico in Algarve e uno dei pochi in Portogallo. Con l'aiuto di volontari, dipendenti e molte donazioni, RIAS ha le strutture per aiutare gli animali feriti a recuperare e a tornare nel loro habitat naturale.

"Il nostro tasso di recupero è del 49 per cento ed è un buon numero, non possiamo dimenticare che a volte abbiamo animali che vengono da noi e che sono già morti. Quando troviamo, per esempio, un gabbiano sulla spiaggia, non sappiamo da quanti giorni è lì", ha spiegato Vera Marques, responsabile del dipartimento di educazione ambientale.

Oltre a recuperare gli animali a rischio e a dare un enorme contributo alla ricerca sugli animali, il RIAS cerca anche di assumere un ruolo attivo nell'educazione ambientale. All'interno dell'aula di educazione dove mi ha ricevuto fanno anche "attività con le scuole e con i bambini dei gruppi del club dei compiti a casa", ha detto. Tuttavia, non sono solo i bambini che possono visitare il RIAS. Tutti (bambini e adulti) possono visitarlo, anche se non per consegnare un animale, il Parque Natural da Ria Formosa, dove si trova il RIAS, è aperto e ha ingresso gratuito per i residenti dell'Algarve, con prova di residenza.

Cosa posso fare se trovo un animale selvatico ferito?
In primo luogo, "chiediamo se la persona è in grado di prelevare l'animale, alcuni animali sono difficili da gestire. Poi diamo qualche consiglio", ha detto. Evitare qualsiasi rumore, usare un asciugamano per prenderlo e poi mettere l'animale in una scatola di cartone con piccoli buchi, se possibile", sono alcuni dei suggerimenti dati sul sito web di RIAS.

"Dal momento in cui una persona è in grado di prendere l'animale, può portarcelo direttamente nel centro RIAS, oppure lasciarlo alla più vicina stazione di polizia. Abbiamo un accordo con i guardiani della natura e loro prendono questi animali due volte alla settimana e ce li portano", ha spiegato.

Tuttavia, se la persona può portare l'animale direttamente al RIAS il più presto possibile, l'animale avrà maggiori probabilità di sopravvivere ed eviterà le sue sofferenze per più giorni.

A volte, "abbiamo persone che ci portano gli animali anche da Portimão e Lagos, il che ci fa sentire grati, cerchiamo di far notare che il modo più veloce per l'animale di iniziare ad essere curato è quello di portarlo qui per evitare la sofferenza per diversi giorni, ma capiamo anche quanto sia difficile venire da così lontano", ha detto.

Tutti gli animali selvatici hanno uno spazio presso RIAS
RIAS riceve tutti i tipi di animali selvatici. Vera Marques ha detto: "abbiamo più di 100 gabbiani al momento, sette avvoltoi e anche un'aquila bonelli, corvi, cicogne e gufi", sono alcuni esempi. Per quanto riguarda i mammiferi, abbiamo un tasso e i pipistrelli. Anche i rettili - camaleonti, serpenti (non molto comuni) e a volte vengono da noi senza alcuna ferita, ma invece perché la gente ha solo paura. Poi lo valutiamo e lo rilasciamo", ha spiegato.

Questo Natale offriamo un supporto per gli animali
"Ogni anno, RIAS e CERVAS (Centro Ecologia, recupero e sorveglianza), insieme promuovono una campagna natalizia con l'obiettivo di aiutare entrambi i centri. Invece di comprare il solito regalo fisico, "ci rivolgiamo al lato caritatevole delle persone". Con la campagna natalizia cerchiamo di offrire alle persone alcune idee più creative che sostengono le nostre cause".

Il denaro delle donazioni coprirà il cibo e le cure mediche per una singola specie. Così, si può scegliere che tipo di specie si vuole sponsorizzare", ha detto.

Poi, quando l'animale sta bene ed è pronto a tornare nel suo habitat naturale, la persona verrà informata e a volte potrebbe anche essere la persona che libera l'animale e lo riporta alla Natura, ogni volta che ciò sia possibile. Essere Sponsor e sostenere una specie può costare solo 20 euro. Dal prendere gli animali selvatici quando vengono trovati, al volontariato, alle donazioni e alle sponsorizzazioni - ci sono molti modi per aiutare.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.