Insegnanti che hanno paura di un'infezione sul lavoro

scritto TPN/Lusa, in Notizia · 01-12-2020 10:08:00 · 0 Commmenti

Nove insegnanti su dieci sono preoccupati o hanno paura di andare a scuola perché credono che le regole che garantiscono l'igiene e il corretto allontanamento sociale vengano ignorate, rivela un sondaggio di Fenprof.

Più di 5.000 insegnanti hanno risposto al sondaggio della Federazione Nazionale degli Insegnanti, che mirava a comprendere le condizioni di sicurezza sanitaria nelle scuole e ciò che gli insegnanti percepiscono.

Solo il 9,5 per cento ha dichiarato di sentirsi al sicuro nelle scuole, secondo i dati rilasciati dal sondaggio online che si è concluso meno di una settimana fa.

Il restante 90,5 per cento degli insegnanti si divide tra coloro che sono interessati (67,4 per cento) e coloro che addirittura ammettono di aver paura di essere infettati (23,1 per cento) perché ritengono che le condizioni siano carenti nelle scuole, indica il sondaggio.

Uno dei problemi segnalati dalla maggioranza è legato alla dimensione delle classi, che non è cambiata, impedendo una maggiore distanza all'interno delle classi, secondo le risposte che sono arrivate dagli insegnanti a tutti i livelli di istruzione.

Per quanto riguarda la pulizia degli spazi, la più comune è che gli assistenti operativi la fanno solo a fine giornata, come è successo prima della pandemia.

In questo compito, le scuole hanno iniziato a contare anche sull'aiuto degli studenti e degli insegnanti che puliscono le stanze tra un uso e l'altro.

La mancanza di assistenti operativi è stata un'altra delle carenze evidenziate, con solo il 17,5 per cento che dice che ora nelle scuole c'è più personale. La stragrande maggioranza ha dichiarato che il numero di assistenti rimane invariato e il 18,5 per cento ha affermato che quest'anno ci sono meno persone nelle scuole.

Per quanto riguarda il programma governativo di distribuzione gratuita di maschere alle scuole, gli insegnanti confermano che sono state consegnate, ma quasi la metà delle risposte fa riferimento alla quantità o alla qualità, indicando come difetti, ad esempio, il fatto che gli elastici si rompono molto facilmente.

La mancanza di condizioni nelle scuole durante la pandemia è uno dei motivi che ha portato Fenprof ad annunciare uno sciopero nazionale l'11 dicembre.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.