I ristoratori portoghesi organizzano uno sciopero della fame.

scritto TPN/Lusa, in Notizia · 02-12-2020 14:00:00 · 0 Commmenti

Lo sciopero della fame fuori dal Parlamento contro le regole di isolamento entra nel sesto giorno.

Nove proprietari di ristoranti, bar e locali notturni entreranno oggi in un sesto giorno di sciopero della fame fuori dal Parlamento per protestare contro le restrizioni del coronavirus. I manifestanti - che si accampano fuori dal Parlamento e vivono di acqua, tè e caffè donati dai loro sostenitori - dicono che non mangeranno fino a quando non saranno accolti dal primo ministro e dal ministro dell'economia. Un altro imprenditore si è unito al loro sciopero di domenica. Il coprifuoco e l'isolamento del fine settimana in atto in gran parte del paese dall'8 novembre ha fatto arrabbiare i ristoratori, che dicono che molte delle loro imprese non sopravvivranno all'anno.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.