"Non abbiate paura" del vaccino Covid-19.

scritto TPN/Lusa, in Notizia · 05-12-2020 18:00:00 · 0 Commmenti

Il ricercatore João Gonçalves ha invitato la popolazione a non temere possibili reazioni avverse al vaccino Covid-19 perché il sistema immunitario "combatte e viene educato" contro il vaccino.

Alla domanda se l'immunità causata dal vaccino abbia problemi di sicurezza, il ricercatore ha risposto che le informazioni disponibili sono che "tutte quelle equazioni" che sono state proposte come potenziali effetti collaterali ai vaccini non si stanno verificando.

"Le indicazioni sono che i dati disponibili per tutti i vaccini che abbiamo presente indicano solo che gli effetti collaterali sono gli effetti collaterali di una stimolazione del sistema immunitario. Quindi, un altro consiglio per le persone a casa, non abbiate paura perché l'immunità non creerà effetti collaterali completamente estranei nella vostra vita", ha sottolineato durante la riunione, dove gli esperti fanno il punto sulle misure adottate per combattere Covid-19 e osservano come si sta sviluppando la malattia nel Paese.

Per il ricercatore, l'immunità deve continuare ad essere valutata una volta che il vaccino è sul mercato.

João Gonçalves ha anche chiesto alla gente di non aver paura di quanto velocemente il vaccino sia stato raggiunto, osservando che "tutte le fasi necessarie per lo sviluppo dei vaccini" sono state realizzate.

Così, ha sostenuto, "il monitoraggio è importante, e Infarmati avrà certamente una guida per questo, ma il monitoraggio di questa immunità e della resistenza che avremo ai vaccini sarà molto importante".

In breve, il ricercatore ha detto che tutto ciò che si sa sui benefici dell'immunità al vaccino, "è chiaramente superiore ai rischi della non vaccinazione, avremo un rischio minore della malattia, avremo alcuni effetti collaterali e avremo una riduzione della trasmissione".

"Questo è certamente molto importante e sarebbe molto negativo per la scienza, molto negativo per l'umanità, se dopo otto mesi di lavoro terribile e intenso dal punto di vista sociale e della ricerca non potessimo avere tutta questa immunità qui ben stabilita e capace di proteggerci da questo virus", ha sottolineato.

Sull'efficacia dei vaccini, l'esperto ha avvertito che "ci saranno potenzialmente molte variazioni da persona a persona".

Allo stesso modo, l'immunità del vaccino varierà da persona a persona. Nel caso dell'età, ad esempio, è probabile che gli anziani avranno meno immunità.

Dato che il vaccino non creerà immunità per tutti e che non si sa ancora quando si creerà l'immunità di gruppo, João Gonçalves lascia un avvertimento: "I compiti non sono ancora finiti!"

Nel suo discorso, António Roldão, dell'Istituto di Biologia e Tecnologia Sperimentale, ha detto che solo il 21° secolo ha visto circa 20 focolai di malattie infettive.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.