19 serbatoi con meno del 40% di acqua

scritto TPN/Lusa, in Notizia · 07-12-2020 04:00:00 · 0 Commmenti

Diciannove dei 60 serbatoi monitorati avevano, alla fine di novembre, una disponibilità di acqua inferiore al 40% del volume totale, mentre 11 avevano cifre superiori all'80%, secondo i dati del National Water Resources Information System (SNIRH).

L'ultimo giorno di novembre e rispetto al mese precedente, c'è stato un aumento del volume immagazzinato in sette bacini fluviali e una diminuzione in cinque.

Il bacino di Ribeiras do Barlavento ha avuto la più bassa disponibilità di acqua alla fine di novembre, con il 14 per cento. Questo bacino è in rosso, cioè con valori ben al di sotto della media.

Anche i bacini di Ave (25,2 per cento), Lima (28,4 per cento), Sado (40,3 per cento), Mira (40,6 per cento), Oeste (43,9 per cento) e Arade (49,1 per cento) hanno avuto la più bassa disponibilità d'acqua alla fine di novembre.

Secondo i dati SNIRH, i bacini di Guadiana (60,2 per cento), Cávado (61,1 per cento), Mondego (64,4 per cento), Douro (67,8 per cento) e Tagus (74,6 per cento) avevano i livelli di stoccaggio più alti a fine novembre.

Lo stoccaggio per bacino fluviale di novembre 2020 è inferiore alle medie di novembre (dal 1990/91 al 2019/20), ad eccezione dei bacini del Douro, del Tago e dell'Arade.

Ogni bacino fluviale può corrispondere a più di un bacino.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.