Le frane controllate per la stabilizzazione delle scogliere sono una pratica preventiva che permette di aumentare il livello di sicurezza, "perché la stabilità delle scogliere è imprevedibile a causa della variabilità naturale di queste strutture", ha detto l'APA in un comunicato.

Il crollo delle scogliere è frequente lungo la costa dell'Algarve, soprattutto nell'Algarve occidentale, a causa delle condizioni meteorologiche e della dinamica del terreno stesso. Secondo l'Autorità per l'Ambiente, l'osservazione delle scogliere rocciose e la registrazione dei movimenti di massa "sono spesso effettuate via terra, in escursioni di routine o specifiche sul campo dopo tempeste o forti piogge, via mare e via aria, con la fotografia continua della costa almeno una volta all'anno".

L'Agenzia portoghese per l'Ambiente ha dichiarato che sta valutando anche l'intervento negli ultimi giorni, sulle spiagge di Maria Luísa (Albufeira), Porto de Mós (Lagos) e Salema (Vila do Bispo), nel distretto di Faro.

L'Amministrazione della Regione Idrografica dell'Algarve, la Câmara de Albufeira e la Capitania del Porto di Portimão sono state coinvolte nell'operazione del crollo controllato per stabilizzare la scogliera della spiaggia di Arrifes ad Albufeira.