Silvana Di Liberto- Cantante italiana

scritto Cristina da Costa Brookes, in Arte · 11-12-2020 01:00:00 · 0 Commmenti

Silvana Di Liberto è una cantante italiana multilingue, nata e cresciuta in Sicilia.

Grazie al suo spirito avventuroso ha deciso di lasciare la sua comoda vita per iniziare una nuova realtà insieme alla sua gemella francese a 21 anni. A causa di problemi di salute che hanno completamente cambiato la sua vita, ora vive al confine con la Spagna nell'ultima città dell'Andalusia prima di arrivare in Portogallo.

Ha scelto di trasferirsi ad Ayamonte per il clima e l'ambiente circostante, come la natura, la luce e il modo di vivere tranquillo, con cui credo che tutti possiamo relazionarci in Algarve. Silvana mi ha anche detto che, potendo cantare in cinque lingue diverse, insieme a diversi stili di repertorio, le permette di lavorare sia tra la Spagna che il Portogallo.

Abbiamo approfondito la sua carriera di musicista e le sue speranze e i suoi sogni per il futuro. Le ho chiesto per la prima volta cosa l'ha ispirata a diventare musicista e lei mi ha risposto: "la musica è sempre stata dentro di me, ma in realtà è stato mio fratello Marcello a suscitare il mio interesse perché ha comprato così tanti dischi diversi.

"Sono anche cresciuta in un ambiente musicale attraverso la vita scolastica e ho ascoltato molti generi diversi tra cui il Rock e i gruppi Pop inglesi e americani".
Fin da piccola Silvana ha iniziato a lavorare come ballerina e cantante per un'agenzia di sfilate di moda e aveva un rappresentante che ha iniziato la sua carriera di cantante professionista in italiano.
Le ho poi chiesto che tipo di artista si sarebbe classificata e lei mi ha detto "un'artista jazz, perché è quello che mi viene più naturale", e poi ha risposto che "questo genere mi dà la libertà di improvvisare e di provare un'emozione profonda, inspiegabile, ma secondo me questa sensazione è fondamentale per potermi esibire"."Si ispira davvero a Ella Fitzgerald, Ray Charles, Louis Armstrong, Tina Turner, James Brown, Riccardo Cocciante, Queen, Michael Jackson, Georges Brassens e Tom Jobim perché sono tutti artisti che hanno uno stile unico che li distingue dagli altri. Nonostante ami il Jazz, il suo tipo di musica preferita è la classica perché la trova rilassante e un rimedio per l'anima perché la aiuta a concentrarsi.

Per quanto riguarda le performance, mi ha raccontato di quando viveva a Barcellona "Sono stata fortunata che diverse agenzie mi abbiano dato la possibilità di cantare in diversi hotel di lusso, villaggi turistici, crociere e navi passeggeri esclusive, con un pubblico di tutte le nazionalità e con un contratto da 3 a 4 mesi". Silvana ha anche intrattenuto in occasione di cocktail galà, aperitivi, inaugurazioni, congressi, conferenze, feste private, feste di paese e centri per anziani: "Mentre negli ultimi anni ho recitato in varie parti delle province di Huelva e del Portogallo (Monte Gordo, Vila Real, Altura, Cabaña de Tavira, Tavira e Albufeira) per hotel, ristoranti, bar sulla spiaggia, pub ed eventi culturali."Le ho chiesto, tra tutti i posti in cui hai cantato in quello che è stato un vero e proprio momento clou della tua carriera e lei mi ha detto che "per Capodanno sono stato contattato per cantare a un evento privato per un'ora e un'agenzia mi ha detto più tardi se potevo portare qualche musicista. Non ho trovato nessuno disposto, anche se tutte le spese sono state pagate. Così quella sera sono arrivato lì con il mio brano di accompagnamento e l'agenzia era infastidita perché non aveva senso che nessuno accettasse la proposta. Per caso c'era un uomo più anziano che ascoltava la nostra discussione e ci disse che mi avrebbe accompagnato sulla tastiera dell'altra band che mi stava accanto. Con l'approvazione dell'agenzia, quando andammo lì, solo per suonare le prime note, piansi a causa di quanto fosse abile quell'uomo misterioso. Quando finimmo, mi disse che era stato un onore e io dissi lo stesso e l'agenzia mi disse che il vecchio a suo tempo era stato un grande e importante maestro".

Ho chiesto a questa musicista entusiasta a cosa sta lavorando attualmente e mi ha detto che ha appena finito un brano di musica elettronica, fornendo voce e testi in collaborazione con la Bravísima Social Radio in Spagna. Mentre attraverso i social network, (YouTube) con il mio amico Emanuele Di Bella, faremo delle cover per far rivivere i veri gioielli della canzone italiana. Credo che ora noi artisti ci stiamo reinventando e grazie alla tecnologia ci avvicina più che mai a tutti i tipi di pubblico, in questi tempi difficili che dobbiamo vivere. In conclusione, spero che le persone non si abituino allo streaming per tutta la vita".

Abbiamo parlato un po' della pandemia e di come abbia influenzato tanti lavori, anche il suo come musicista, perché il suo lavoro è diminuito notevolmente da settembre e di conseguenza molte cose sono state cancellate o posticipate. Il settore culturale e più specificamente quello musicale è stato colpito molto duramente, perché gli eventi sono ciò che gli artisti userebbero per fare soldi.

Per quanto riguarda le sue speranze per il futuro, mi ha detto di avere progetti che spera vengano realizzati, anche se è convinta che a causa della pandemia il settore dell'industria culturale avrà bisogno di anni per riprendersi, ma sta cercando di essere ottimista. Le ho chiesto su questa nota di ottimismo cosa direbbe agli aspiranti cantanti che vogliono fare carriera nella musica e lei mi ha detto "un cantante non si costruisce da un giorno all'altro, bisogna studiare e ascoltare tutti i tipi di stili musicali, perché ti renderà più consapevole di quello che c'è in giro, ma anche di essere originale e di provare ad avere un repertorio diverso dagli altri, in modo da poter scegliere dove andare a lavorare". Ricordate infine che dovrete lavorare sodo perché questa professione è una vera e propria lotteria".



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.