La recensione

scritto Sandra Pereira, in Libri · 11-12-2020 01:00:00 · 0 Commmenti

Home Stretch - Graham Norton

Graham Norton è una delle emittenti più amate del Regno Unito. Questo è il terzo libro degli autori e il primo che sto leggendo da lui.
'Home Stretch' è ambientato nel 1987. Il nucleo del libro parla del dolore e di come esso possa avere un impatto devastante su una persona e sulle persone che la circondano. Ma alla fine si tratta anche di accettazione.

Una piccola comunità irlandese (vicino a Cork) si sta preparando per un matrimonio per due giovani adulti locali. Hanno appena lasciato la scuola e stanno festeggiando con un gruppo di amici. Gli amici tornano a casa dalla spiaggia la sera prima del matrimonio, quando la tragedia colpisce. Un incidente d'auto uccide tre degli amici, gli altri tre sopravvivono. Le conseguenze dell'incidente si fanno sentire in tutta la piccola città.

L'autista della macchina, Connor Hayes, sopravvive. L'incidente non colpisce solo lui, ma anche i suoi genitori e la sorella. È costretto a lasciare la sua città natale per la vergogna. Alla fine finisce a New York (dopo Liverpool e Londra). Cerca di dimenticare il suo passato e di trovare una nuova casa per sé. Connor è anche un giovane gay e il libro racconta le sue lotte e la sua omofobia.

I personaggi principali sono memorabili, ma credo che la bellezza di questo libro stia nel fatto che la storia sia reale. Il libro è ambientato dal 1987 al 2015. Il libro segue anche i cambiamenti della società irlandese durante il libro. Anche se il libro è pieno di tristezza e malinconia, penso che ci sia un po' di speranza che lo spirito umano possa alla fine trionfare e condurvi sulla strada giusta. Anche se ci vorrà un po' di tempo. Non è una lettura facile, ma se finisci di leggere il "Home Stretch" potresti trovarlo gratificante.




Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.