Hai mai letto "Atena", il gufo che legge?

scritto Jake Cleaver, in Libri · 18-12-2020 01:00:00 · 0 Commmenti

Perché non abbiamo problemi ad associare i gufi ai libri?

Non ne ho mai visto uno leggere, eppure, se fossi entrato nel mio ultimo ABC (Algarve Book Corner) chiamato 'The Owl Story' a Lagos, e avessi interrotto un gufo nel bel mezzo del 'raccontare la sua storia', e l'avessi fatto smettere di leggere e guardarlo con disapprovazione attraverso i suoi occhiali a mezzaluna - non sarei stato così sorpreso. Ma perché?

Potrebbe essere la mia immaginazione iperattiva, sì. Ma potrebbe anche essere perché i gufi sono sempre stati associati all'intuizione e all'intelletto, per quanto ne so, fino alla stessa Dea greca della saggezza, Atena. Gli antichi greci pensavano che i gufi avessero una sorta di "luce interiore" che permette loro di vedere al buio. Questa capacità di "vedere dove gli altri non possono" rendeva il gufo il perfetto "spirito animale" per questa divinità tutta consapevole.

Ho anche scoperto che il gufo più comune che abbiamo qui in Algarve si chiama "gufo piccolo" (perché è piuttosto piccolo), ma ha un nome latino molto più grande che è "Athene Noctua", il che significa che questi piccoli sono, in realtà, i gufi di Athena. Poiché sono comuni in tutto il Mediterraneo, erano senza dubbio uno spettacolo regolare nella città natale di Atena, e quindi è facile capire perché gli abitanti di Atene abbiano capito che erano "in combutta" con la Dea. Erano anche, convenientemente, della misura perfetta per essere rappresentati seduti sulla spalla di Atena che sussurravano battute alle sue orecchie.

The Owl Story è stato iniziato 13 anni fa da una coppia di inglesi che vivevano sulla loro barca a vela nel porto ed erano delusi dalla qualità dei libri inglesi offerti. 8 anni fa, però, decisero che era giunto il momento di andare avanti e salparono verso il tramonto lasciando il negozio nelle mani dei Westropp. Mentre entravo, i tre gufi saggi che ho trovato erano John, Christine e la loro figlia Imogen. Christine mi disse che lei e John erano venuti originariamente in Algarve per andare in pensione, e come amanti della letteratura di una vita erano stati felici di trovare un posto con una così interessante varietà di libri, e facevano frequenti visite al negozio. Ma quando i marinai salparono per i nuovi mari non potevano lasciarsi sfuggire le loro piccole storie di "gufi" preferite e decisero di prenderne possesso, cercando e aggiungendo molto alla già interessante collezione.

Di solito i libri che si trovano qui in Algarve sono quelli relativamente nuovi che vengono presi all'aeroporto per la lettura leggera sull'aereo, e una volta letti vengono passati di mano fino a quando non si trovano nei negozi di seconda mano. Il che è fantastico, ma raramente si trova il tipo di bei vecchi e pesanti cartoncini pesanti che vengono in mente quando si sognano i libri. Qui sotto lo sguardo vigile del gufo di Athena, però, è un'altra storia.

Questa deliziosa piccola biblioteca è piena di fatti e finzioni, viaggi e avventure. Ci sono libri per bambini e libri per cuochi. Ci sono davvero tutti i tipi di copertine incantevoli da scoprire, e si può trovare di tutto, dai thriller usa e getta - fino alle classiche prime edizioni. Si può anche leggere tutto su Atena stessa in una bella serie di mitologia greca che forse si può individuare nascosto dietro la testa di Christine.

John, Chistine e Imogen mi hanno detto che si divertono a gestire una libreria perché non sanno mai chi entrerà dalla porta. Mi hanno raccontato di tutti i tipi di persone diverse che sono entrate nel corso degli anni. John mi ha detto che l'autore Sean Thomas è passato di qui ed è stato contento di trovare il suo libro "The Ice Twins" in magazzino. Le sue figlie gemelle bionde (che sono state l'ispirazione per il romanzo) erano in piedi sulla porta - erano ovviamente venute in Algarve per vedere se potevano 'scongelarsi' un po'.

Se sei un vero verme dei libri, allora ti consiglio vivamente di visitare questa piccola e accogliente pagina Facebook 'The Owl StoryBook Store Lagos' e di lasciare che il tuo telefono ti indirizzi alla loro porta. Se siete un po' come me, altrimenti girerete in tondo.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.