Il comune di Loulé chiede la licenza per le "case di legno".

scritto TPN/Lusa, in Algarve · 18-12-2020 01:00:00 · 0 Commmenti

L'aumento del numero di case in legno nel comune ha portato il consiglio di Loulé a rilasciare una dichiarazione sulla corretta concessione delle licenze.

"A causa del crescente numero di strutture amovibili "case in legno" che sono apparse in diverse parti del comune di Loulé, in particolare nelle zone rurali e forestali. Il Comune di Loulé chiarisce che la loro licenza è obbligatoria in quanto sono soggette a regimi specifici in termini di pianificazione territoriale", ha detto una dichiarazione del consiglio comunale dell'Algarve.

Seguendo le raccomandazioni della Commissione Territoriale Nazionale ai comuni - https://cnt.dgterritorio.gov.pt/sites/default/files/Recomendacao%201_2019_CNT_0.PDF -, il Comune di Loulé ha messo in guardia sul fatto che tutte le strutture rimovibili, come nel caso delle case mobili, e strutture simili, devono rispettare i regimi di controllo preventivo e di pianificazione territoriale.

"Nell'ambito del Sistema Giuridico di Urbanizzazione ed Edilizia, l'autorizzazione per questo tipo di edifici è obbligatoria data l'esistenza di elementi di collegamento con le infrastrutture locali e generali (allacciamento all'acqua, ai servizi igienici, all'elettricità, al gas), il che implica il carattere permanente e duraturo di queste strutture, così come l'esistenza di un'incorporazione nel suolo, cioè attraverso tubazioni, motivo per cui è considerata un'operazione urbana, la cui esecuzione è soggetta al parere preventivo del Consiglio Comunale", si legge nella dichiarazione.

Il Comune dichiara inoltre che in questo Comune sarà possibile installare una struttura amovibile solo se si riscontra che il suo utilizzo è in linea con i regimi di uso del suolo stabiliti dai piani territoriali e dal Piano regolatore comunale.
"Questa azione ha lo scopo di sensibilizzare tutti i proprietari e i futuri proprietari di questo tipo di struttura alla sua legalizzazione. Questo tipo di attrezzature prolifera non solo nel nostro comune, ma anche in altri comuni dell'Algarve, per cui è fondamentale regolamentare questa situazione per salvaguardare e valorizzare il territorio contro le azioni che incidono sull'ambiente, sul paesaggio e sul patrimonio che l'azione dell'uomo sul territorio comporta", sottolinea le autorità locali.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.