Il governo dice che l'origine dell'epidemia di legionella sarà identificata "a tempo debito".

scritto TPN/Lusa, in Notizia · 23-12-2020 17:00:00 · 0 Commmenti

Il Segretario di Stato per la Salute, Diogo Serras Lopes, ha dichiarato che l'identificazione dell'origine di un'epidemia di legionella che ha raggiunto il Nord del Paese e ha causato 14 morti sarà contestata "a tempo debito".

"Questo lavoro è in corso, tutte le entità e le autorità stanno lavorando per identificare l'epidemia (...). L'identificazione del luogo sarà certamente fatta a suo tempo", ha detto. Una fonte dell'Amministrazione regionale della sanità ha detto a Lusa che l'epidemia di legionella a Vila do Conde, Póvoa de Varzim e Matosinhos ha causato 14 morti.

La stessa fonte ha detto che la malattia è stata diagnosticata in 89 persone, ma nessuno è attualmente ricoverato in ospedale. Le autorità sanitarie hanno rilevato la presenza di legionella, il 10 novembre, nelle torri di raffreddamento del Centro di distribuzione di Longa Vida, a Perafita, comune di Matosinhos (Porto).

In una dichiarazione del 20 novembre, la direzione di Longa Vida ha dichiarato che l'azienda "non ha ricevuto informazioni sulla correlazione tra la presenza di questo batterio" nelle torri di raffreddamento e l'origine dell'epidemia che ha colpito il nord del Paese.

Il Ministero Pubblico ha già annunciato l'apertura di un'indagine per indagare sulle cause dell'epidemia. La malattia del legionario, causata dal batterio "Legionella Pneumophila", si contrae inalando goccioline di vapore acqueo contaminato (aerosol) così piccole da trasportare il batterio nei polmoni, depositandolo negli alveoli polmonari.


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.