Un senzatetto su tre di Lisbona ora con un lavoro

scritto TPN/Lusa, in Regionale · 23-12-2020 01:00:00 · 0 Commmenti

Un senzatetto su tre che è passato attraverso i centri di emergenza istituiti dal Comune di Lisbona a causa della pandemia di Covid-19 e che cercava lavoro, ha ottenuto un lavoro, ha annunciato il comune.

Secondo una nota dell'ufficio dell'Assessore ai diritti sociali, Manuel Grilo (BE, un partito che ha un accordo di governance della città con il PS), attraverso il programma RedEmprega , e in collaborazione con l'Istituto per l'occupazione e la formazione professionale, il Comune di Lisbona "ha aiutato 179 persone nella ricerca di un impiego" e, di queste, 57 hanno trovato lavoro.

"In altre parole, una persona su tre che ha cercato lavoro attraverso i centri di accoglienza per le emergenze ha trovato lavoro", ha dichiarato il comunicato stampa.

A causa della pandemia di Covid-19, da marzo sono stati aperti quattro centri di emergenza per i senzatetto, gestiti dal Comune di Lisbona.

In questi centri, oltre all'accoglienza, al cibo e all'igiene per circa 220 persone, viene fornito anche un aiuto nella ricerca di un lavoro.

Nel comunicato stampa si ricorda che, da marzo, il Comune di Lisbona ha già investito più di 11,3 milioni di euro nel sostegno sociale, "sia nelle proprie risposte che nel finanziamento di risposte sociali da parte di enti partner".

Questo investimento comprende il finanziamento di 380 case del modello "Casas First/Housing First", un programma che garantisce l'alloggio e l'accompagnamento sociale a persone che hanno trascorso diversi anni in strada.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.