L'ambiente dovrebbe essere la priorità dell'agricoltura

scritto TPN/Lusa, in Notizia · 03-01-2021 12:00:00 · 0 Commmenti

La Commissione Europea ha raccomandato al Portogallo di dare priorità alla conservazione dell'ambiente e di aumentare l'area dell'agricoltura biologica, secondo le raccomandazioni pubblicate per contribuire a delineare il piano strategico per la PAC.

Nelle raccomandazioni al Portogallo per assistere nella preparazione del piano strategico nazionale richiesto dalla Politica Agricola Comune (PAC) 2021-2027, Bruxelles sottolinea che "la conservazione della biodiversità rimane una sfida in Portogallo, dove lo stato di conservazione degli "habitat" agricoli è "ampiamente valutato come inadeguato", in parte a causa dell'"abbandono dei sistemi agricoli tradizionali".

Secondo la valutazione di Bruxelles, "l'area dell'agricoltura biologica è ben al di sotto della media UE" e i sistemi agricoli che hanno un impatto ambientale positivo si stanno lentamente sviluppando, e dovrebbero essere privilegiati i finanziamenti per le buone pratiche agricole che rispettano la biodiversità.

"La disponibilità di acqua e la qualità del suolo sono altre due sfide significative per il settore agricolo", si legge nelle raccomandazioni, con il Portogallo tra i Paesi dell'Unione Europea (UE) dove i livelli di captazione dell'acqua sono particolarmente elevati.

Il documento sottolinea che "senza acqua sufficiente, alcune colture potrebbero collassare entro il 2050, con una forte diminuzione della resa". La Commissione ritiene che l'agricoltura portoghese debba migliorare la transizione climatica in conformità con gli obiettivi della strategia del Prado a Prato e della biodiversità.

"Il futuro piano strategico della PAC dovrebbe svolgere un ruolo importante attraverso una maggiore ambizione ambientale", compresa la "conservazione delle aree di agricoltura estensiva", e dovrebbe essere incoraggiato l'uso di modelli agricoli che contribuiscano a mantenere o aumentare la biodiversità. Nello sviluppare il suo piano strategico, il Portogallo dovrebbe considerare la diversità e la specificità delle diverse aree del paese, in particolare le regioni ultraperiferiche.

Le raccomandazioni fanno parte del dialogo tra la Commissione e gli Stati membri per aiutarli ad attuare la PAC a partire dal 2023 e per garantire che i loro piani strategici contribuiscano in modo ambizioso al Patto Ecologico Europeo. L'accordo politico sulla nuova PAC dovrebbe essere concluso entro la primavera del 2021, durante la Presidenza portoghese dell'UE, con la scadenza del 1° gennaio 2022 per la presentazione dei piani strategici da parte degli Stati membri. La Commissione europea si aspetta che i piani siano approvati entro il 1° gennaio 2023, quando la nuova PAC sarà pienamente attuata.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.