Il ministro del Lavoro ammette la mancanza di risorse umane disponibili

scritto TPN/Lusa, in Notizia · 06-01-2021 16:13:00 · 0 Commmenti

Il 6 gennaio il ministro del Lavoro, Ana Mendes Godinho, ha riconosciuto la difficoltà di trovare risorse umane disponibili per rispondere alla pandemia di Covid-19, soprattutto all'interno, nonostante siano state collocate più di 12.000 persone nelle istituzioni.

« In questo momento, abbiamo più di 12.250 persone collocate nelle istituzioni, attraverso un programma speciale che abbiamo creato esattamente per questo, per aiutare le istituzioni ad avere un rafforzamento delle risorse umane» per affrontare Covid-19, ha detto.

Ma, interrogata dai giornalisti di Mora (Évora), Ana Mendes Godinho ha riconosciuto che «la mancanza di risorse umane, in particolare in questo settore di risposta alla pandemia,» è «un problema trasversale» che esiste «in tutto il paese».

« La grande richiesta e il momento in cui stiamo vivendo è anche una grande difficoltà, spesso trovare risorse umane che possano essere disponibili», ha detto.

All' inizio della vaccinazione nell'Unità Integrata di Assistenza Continua di Santa Casa da Misericórdia de Mora, il Ministro del Lavoro, Solidarietà e Sicurezza Sociale ha ammesso che, «è difficile, soprattutto nelle regioni interne del paese, trovare persone disponibili a partecipare alle azioni di supporto e risposta alle epidemie.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.