18.000 britannici richiedono un nuovo permesso di soggiorno

scritto TPN/Lusa, in Notizia · 08-01-2021 01:00:00 · 0 Commmenti

Circa 18.000 cittadini britannici che vivono in Portogallo hanno già presentato domanda online per un nuovo permesso di soggiorno ai sensi dell'accordo di recesso, attraverso il portale Brexit, hanno segnalato il Servizio per gli stranieri e le frontiere (SEF).

Secondo Lusa News Agency,SEF afferma che circa 18.000 richieste di sostituzione del documento di soggiorno sono state presentate nelle ultime tre settimane attraverso la nuova Brexit Porta l, lanciato il 14 dicembre dalla SEF, in collaborazione con l'Ambasciata del Regno Unito a Lisbona.

Secondo la SEF, la nuova carta con il permesso di soggiorno per i cittadini britannici inizierà a essere rilasciata a breve e confermerà lo status di residente ai sensi dell'accordo di recesso tra l'Unione europea e il Regno Unito, garantendo la tutela dei diritti.

« Fino all'emissione della carta, e dopo aver inviato il modulo di registrazione sul nuovo portale, i cittadini britannici possono scaricare una prova di tale richiesta in formato digitale - un documento giustificativo con un 'codice QR' - che può essere utilizzato ogni volta che viaggiano, come prova della loro residenza in Portogallo», chiarisce SEF.

Dal gennaio 2021, SEF ha iniziato a informare i cittadini britannici di programmare una visita a un punto di servizio, in uno dei 20 municipi selezionati nel paese, per raccogliere dati biometrici, che saranno inclusi nel nuovo titolo di residenza.

La

SEF ricorda che gli attuali documenti di soggiorno dell'Unione europea continueranno a «essere accettati fino al rilascio del nuovo permesso di soggiorno».

Secondo i dati del rapporto 2019 sull'immigrazione e sull'asilo alle frontiere, 34.358 cittadini britannici risiedevano in Portogallo.

Secondo il governo portoghese, a partire dal 1° gennaio 2021 «i viaggi di cittadini britannici verso il Portogallo non saranno ammessi, se non per scopi essenziali. Questa restrizione non si applica ai cittadini britannici che risiedono legalmente in Portogallo o in qualsiasi altro Stato membro dell'UE.

« All'arrivo in Portogallo compresi Madeira, Porto Santo e le Azzorre, vi sarà richiesto di fornire un certificato che confermi un risultato negativo del test RT-PCR per SARS/COVID-19 prelevato entro 72 ore dalla partenza (non richiesto per bambini di età pari o inferiore a 2 anni). È probabile che le compagnie aeree negino l'imbarco se non è possibile fornire questo al momento del check-in. Verifica i requisiti con la tua compagnia aerea prima di viaggiare

« A Madeira, ti verrà richiesto di eseguire un test RT-PCR aggiuntivo da 5 a 7 giorni dopo il test iniziale. Dal giorno in cui arriverete a Madeira fino a quando non riceverete i risultati di questo test aggiuntivo, dovete rimanere isolati.

»

Per ulteriori informazioni sul nuovo permesso di soggiorno, visitare il sito: https://brexit.sef.pt/en/ . Per ulteriori informazioni sulle restrizioni di viaggio tra il Regno Unito e il Portogallo, visitare il sito: https://www.gov.uk/foreign-travel-advice/portugal



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.