I club stimano perdite fino a 362 milioni di euro

scritto TPN/Lusa, in Calcio · 08-01-2021 01:00:00 · 0 Commmenti

Un'indagine condotta dalla portoghese Professional Footballer League (LPFP) indica un impatto negativo della pandemia Covid-19 che può raggiungere i 362 milioni di euro, ha annunciato l'entità guidata da Pedro Proença.

« I risultati mostrano che c'è un forte impatto, sia in termini di ricavi che di spese, poiché, rispetto alla stagione 2018/2019, ci sono state perdite del 100 per cento in ticketing, 80 per cento in quote associative, 70 per cento in ricavi di merchandising e 15 per cento in ricavi da attività commerciale”, ha evidenziato una dichiarazione della Lega dei Club.

L' indagine mirava a valutare gli impatti reali della pandemia sul primo trimestre della stagione 2020/2021, raggiungendo numeri «preoccupanti», ha sottolineato la Lega.

« Inoltre, il fatto che alcune notizie arrivando al pubblico rivela che UEFA può apportare adeguamenti economici alla partecipazione delle società a concorsi internazionali, a causa del fatto che l'entità sta gestendo i ricavi stessi. La possibilità di perdite è di circa 31,2 milioni di euro».

La Lega ha inoltre sottolineato che, nel contesto dell'attuale pandemia, sono aumentate elevate spese per la sperimentazione del nuovo coronavirus, la disinfezione degli spazi, il materiale protettivo e i costi di lavoro a distanza. «in questi scenari, le società sportive non sono riuscite a ridurre la spesa in proporzione alla diminuzione dei ricavi, e hanno affrontato una sfida enorme nel mantenimento dei posti di lavoro, con una riduzione di solo il 10 per cento dei costi del personale».



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.