Più acqua nei bacini fluviali

scritto TPN/Lusa, in Notizia · 08-01-2021 01:00:00 · 0 Commmenti

Tutti i bacini fluviali monitorati hanno registrato aumenti della quantità di acqua immagazzinata l'ultimo giorno di dicembre, rispetto al mese precedente.

Secondo i dati del National Water Resources Information System (SNIRH), 17 dei 59 serbatoi monitorati avevano a fine dicembre una disponibilità di acqua superiore all'80% del volume totale, mentre 14 avevano valori inferiori al 40 per cento.

Il bacino di Ribeirasdo Barlavento ha avuto la più bassa disponibilità di acqua alla fine di dicembre con il 21,4 per cento.

Poi è venuto il Mira (43,1 per cento), Sado (47,9 per cento), Lima (51,2 per cento), Arade (55,2 per cento), Oeste (55,3 per cento) e Ave (57,3 per cento) bacini con la più bassa disponibilità di acqua.

Secondo i dati SNIRH, i bacini del Tago (77,9 per cento), Douro (71,7 per cento), Mondego (71,3 per cento), Cávado (66,3 per cento) e Guadiana (64,1 per cento) avevano i più alti livelli di stoccaggio alla fine di dicembre.

Lo stoccaggio di dicembre 2020 per bacino idrografico è inferiore alle medie di stoccaggio di dicembre (1990/91 a 2019/20), ad eccezione del Douro, Mondego, Bacini diTago e Arade .

Ogni bacino fluviale può corrispondere a più di un serbatoio.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.