Opzioni di rendicontazione aggregate o autonome

scritto Dennis Swing Greene, in Business, Finanza personale, Notizia · 15-01-2021 01:00:00 · 0 Commmenti

Nella valutazione degli utili della Società, la tassazione avviene in due fasi: prima la Società paga l'imposta sul reddito delle società sui suoi utili, poi gli azionisti pagano l'imposta sul reddito delle persone fisiche su questi utili distribuiti (ora chiamati dividendi).

Questa procedura di accertamento si chiama doppia imposizione "economica". Quasi tutti i Paesi dell'UE hanno adottato uno dei diversi metodi per eliminare la doppia imposizione "economica" - alcuni attraverso la Società, altri attraverso la Persona Fisica. Indipendentemente dal metodo, il risultato finale dovrebbe essere lo stesso: i dividendi segnalati dalla persona fisica dovrebbero essere dopo l'eliminazione di qualsiasi doppia imposizione "economica".

Successivamente, sui dividendi "in entrata" (provenienti da altri Paesi dell'UE), la doppia imposizione "internazionale" (due giurisdizioni che potenzialmente tassano due volte la stessa fonte di reddito) viene eliminata secondo le regole della rispettiva Convenzione sulla doppia imposizione (CDI).

Tassazione portoghese dei dividendi
I contribuenti con reddito da capitale (categoria E) possono scegliere di aggregare con altri redditi selezionando la casella 01 (Aggregato) nella Tabella 8A dell'Allegato J della dichiarazione dei redditi "IRS". Se non si desidera esercitare questa opzione, si deve selezionare la casella 02 (Autonomo).

Aggregazione di reddito esente
Un potenziale effetto si verifica quando il reddito esente deve essere utilizzato per determinare l'aliquota d'imposta finale. Il reddito estero che è esente dalla tassazione portoghese deve essere incluso per determinare l'aliquota d'imposta per il reddito rimanente. In altre parole, la tassazione portoghese prende semplicemente in considerazione il punto di partenza degli altri redditi, spesso indicato come (top-slicing).

Dichiarazioni autonome
Nell'esercizio dell'opzione di dichiarazione autonoma dei dividendi (codici E10 o E11) pagati da un ente residente in Portogallo o da un altro Stato membro dell'Unione Europea, i dividendi devono essere dichiarati al 50% del loro valore, a condizione che soddisfino i requisiti e le condizioni stabilite dall'articolo 2 della Direttiva 90/435/CEE, del 23 luglio e dal paragrafo 4 dell'articolo 40-A del Codice IRS.

Eccezione alla regola
Se un contribuente residente in Portogallo riceve dall'estero un reddito da investimento esente da imposta alla fonte, il reddito diventa imponibile esclusivamente in Portogallo, il paese di residenza fiscale. Ciò significa che si applicheranno le norme nazionali di tassazione purché siano conformi alla Convenzione sulla doppia imposizione in vigore. In queste circostanze, l'autorità fiscale portoghese applicherà anche l'accertamento autonomo a qualsiasi altro reddito della categoria E, poiché la legislazione portoghese non prevede forme di tassazione diverse (aggregate o autonome) all'interno della stessa categoria di reddito.

Dennis Swing Greene è presidente e consulente fiscale internazionale per euroFINESCOs.a. www.eurofinesco.com



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.