AHRESP chiede la revisione del divieto di vendita di bevande nel "take away".

scritto TPN/Lusa, in Notizia · 21-01-2021 16:00:00 · 0 Commmenti

"la vendita di bevande non rappresenta di per sé un rischio aggiuntivo", e l'AHRESP sostiene che "questa misura dovrebbe essere revocata".

L'Associazione Portoghese Hotel, Ristoranti e simili (AHRESP) si è oggi opposta al divieto di vendita di qualsiasi tipo di bevanda da portare via, sottolineando che ciò che si intende evitare è il consumo all'interno dei locali. Nel suo bollettino quotidiano, l'associazione ha affermato che "le ultime misure restrittive imposte al funzionamento dei ristoranti e simili sono arrivate a determinare il divieto di vendita di qualsiasi tipo di bevande da asporto". Ma AHRESP ritiene che "la vendita di bevande non rappresenti di per sé un rischio aggiuntivo", e sostiene che "questa misura dovrebbe essere revocata".



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.