L'abolizionista afroamericana Harriet Tubman apparirà nelle banconote da 20 dollari degli Stati Uniti

scritto TPN/Lusa, in Mondo, USA/Canada · 26-01-2021 12:20:00 · 0 Commmenti

La Casa Bianca ha annunciato oggi che il progetto di punta sarà rilanciato per mettere il volto dell'attivista afroamericana Harriet Tubman sulle banconote da 20 dollari, che erano state abbandonate da Donald Trump.

"Il Dipartimento del Tesoro prenderà provvedimenti per rilanciare gli sforzi per mettere Harriet Tubman sulle nuove banconote da 20 dollari", ha detto la portavoce presidenziale Jen Psaki. "È importante che le nostre banconote, i nostri soldi, riflettano la storia e la diversità del nostro Paese e che l'immagine di Harriet Tubman nella nuova banconota da 20 dollari li rifletta in modo chiaro", ha detto. Questa attivista sarà la prima persona afroamericana a comparire su una banconota negli Stati Uniti. Questo progetto, iniziato nel 2016 dall'allora presidente Barack Obama, sta ora rilanciando quando gli Stati Uniti sono in corso da circa un anno che denuncia il razzismo e la violenza politica contro le minoranze di colore.

Harriet Tubman (1822-1913) fuggì dalla schiavitù e aiutò decine di schiavi a fuggire in Nord America e in Canada prima e durante la guerra civile americana, prima di partecipare alla lotta per dare alle donne il diritto di voto. La loro lotta, all'interno della rete segreta di fuga "Underground railroad", si è basata su un lungometraggio del 2019. Avrebbe dovuto sostituire il presidente populista Andrew Jackson (1767-1845), personaggio controverso e ammirato da Trump dal 2020. Ma l'ex segretario del Tesoro Steven Mnuchin ha annunciato nel 2019 il rinvio del progetto almeno fino al 2028, citando "questioni di sicurezza" relative a una delle banconote più usate nel Paese.

Durante la campagna elettorale presidenziale del 2016, Trump aveva descritto la scelta di Harriet Tubman come "pura correttezza politica" e aveva suggerito che il suo volto sarebbe stato più bello sulla banconota da due dollari, che non è più stampata. Andrew Jackson, che tenne la Casa Bianca tra il 1829 e il 1837, fu considerato il primo presidente "populista" da Trump, che aveva installato la sua fotografia nello Studio Ovale. Questo generale era noto per la sua storica vittoria sugli inglesi a New Orleans nel 1815. Ma è anche associato alla massiccia deportazione delle tribù indiane in Occidente, il cosiddetto"Sentiero delle lacrime", che ha causato migliaia di morti.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.