2020 - Un anno da ricordare?

scritto Manuela Robinson, in Finanza personale, Notizia · 29-01-2021 01:00:00 · 0 Commmenti

Anche se alcune persone preferirebbero dimenticarlo, il 2020 sembra essere un anno che sarà ricordato per molto tempo a venire. Un anno punteggiato da eventi storici, dal turbolento mercato azionario, alle altrettanto tumultuose elezioni americane - diamo uno sguardo indietro all'anno che fu.

Gennaio: Anno nuovo - Vecchi problemi
Dopo decenni di tensione tra gli Stati Uniti e l'Iran, l'anno è iniziato in ebollizione. Dopo un acceso scambio di accuse da entrambe le parti, gli eventi di gennaio sono stati probabilmente i più vicini a una guerra tra questi due paesi.

Questa incertezza ha visto i prezzi del petrolio salire bruscamente all'inizio, per poi scendere per il resto di gennaio, quando l'Arabia Saudita e altri membri dell'OPEC si sono mobilitati per compensare il calo.

Febbraio: Paziente 31
Un virus senza nome ha iniziato a circolare in Cina, ma è stato ampiamente contenuto all'interno dei confini del paese e non sembrava essere un immediato motivo di allarme. Tuttavia, tutto questo cambiò quando il 31° caso confermato in Corea del Sud fu trovato responsabile della rapida diffusione del virus, dopo essere entrato in contatto con più di 1.000 persone in spazi pubblici. Questo ha allertato il mondo sulla potenziale minaccia per la popolazione in generale.

Marzo: Il Coronavirus colpisce
Marzo ha visto il mercato azionario essere colpito duramente dall'incertezza causata dal Covid-19. Il crollo fu così sconcertante che, nel giro di una settimana, l'indice Dow Jones Industrial Average affrontò non uno, ma tre crolli significativi. I titoli del turismo sono stati colpiti duramente, ma le conseguenze sono state così gravi che abbiamo assistito a effetti sistemici e a una diffusione nella maggior parte dei settori.

Aprile: Petrolio negativo

In un anno pieno di eventi 'una volta nella vita', aprile ha visto i prezzi del petrolio diventare negativi per la prima volta nella storia. Mentre il mondo è stato messo in attesa, la domanda di petrolio è stata rapidamente superata dall'offerta, il che ha portato i futures della commodity a un marchio storico di -37 dollari il 20 aprile, il che significa che gli investitori potrebbero effettivamente essere pagati per prendere in consegna un barile di petrolio (e i costi associati).

Maggio e giugno:Leazioni recuperano
Contrariamente al consenso generale, i mercati azionari nordamericani hanno mostrato un'inaspettata ripresa a forma di "V". Spinti da uno storico pacchetto di stimoli da parte del governo statunitense e da bassi tassi d'interesse globali, gli investitori si sono rivolti alle azioni alla ricerca di rendimenti che semplicemente non erano mostrati in altre classi di attività che potevano agire come rifugi sicuri in tempi di incertezza.

Luglio: Big Tech apre la strada
In mezzo a tutta l'incertezza causata dalla pandemia, una cosa è diventata molto più chiara: la tecnologia ci aiuterà ad andare avanti. Per capire l'impatto crescente delle aziende "Big Tech" sui mercati, i sei maggiori attori sono attualmente Apple, Microsoft, Amazon, Google, Tesla e Facebook. Tra di loro costituiscono il 45% dell'intero indice.

Agosto e settembre: Il mercato degli orsi finisce
Se il crollo di Covid è stato senza precedenti, lo stesso non si può dire del mercato degli orsi che è seguito. Tornando indietro fino agli anni '20, i mercati orso medi hanno resistito per una media di 300 giorni. Tuttavia, quest'anno l'S&P 500 è stato in grado di riprendere la sua tendenza al rialzo dopo un mercato orso di 33 giorni, rendendolo il più breve da record.

Ottobre: Una stella nascente chiamata Zoom
Con il mondo che lavora da casa e le famiglie che non possono incontrarsi di persona, le applicazioni di video chat sono diventate rapidamente una delle "nicchie" in più rapida crescita nel 2020. L'aumento degli utenti è stato così significativo che entro ottobre, Zoom da solo valeva più della Exxon Mobil, uno dei più grandi giganti del petrolio del mondo. A ottobre, le azioni di Zoom erano salite del 658% anno dopo anno, mentre Exxon ha perso circa il 55% del suo valore.

Novembre: Elezioni USA
Un anno senza precedenti non poteva finire senza un'elezione USA senza precedenti. Novembre ha visto la più alta affluenza alle urne in un'elezione statunitense dal 1900, con il presidente eletto Joe Biden che ha ricevuto più di 80 milioni di voti - un record nella storia americana.

Dicembre: Una nuova speranza
È difficile essere ottimisti dopo un anno così triste, ma concludiamo con una nota positiva. L'8 dicembre, una cittadina britannica di nome Margaret Keenan è diventata la prima persona al mondo a ricevere il vaccino Covid-19 della Pfizer - dando il via a quello che speriamo sia uno sforzo concentrato e globale per lasciarci questa pandemia alle spalle. È edificante iniziare il 2021 sapendo che la scienza è stata in grado di produrre una potenziale soluzione globale in un tempo così incredibilmente breve. Ci sono ancora tempi duri davanti a noi, ma sembra che abbiamo voltato l'angolo e il futuro sembra più luminoso.




Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.