Deco Algarve e il suo ruolo attivo nei diritti dei consumatori

scritto Paula Martins, in Business, Algarve, Notizia · 29-01-2021 01:00:00 · 0 Commmenti

DECO Algarve sostiene i diritti dei consumatori in Algarve dal 2000 e ora collabora con The Portugal News per informare i nostri lettori sui loro diritti di consumatori.

DECO, l'associazione portoghese per la protezione dei consumatori, è nata il 12 febbraio 1974. Da allora, DECO èl'organizzazione che dà voce ai consumatori, li rappresenta e li difende.

Ventiquattro anni dopo, DECO ha decisodi aumentare la portata della sua protezione e la sua vicinanza ai residenti dell'Algarve, creando la delegazione di DECOAlgarve, che è stata creata il 13 luglio 2000, con l'obiettivo di informare e difendere i diritti dei consumatori dell'Algarve, contribuendo a migliorare la politica di protezione dei consumatori nella regione dell'Algarve.

DECOAlgarvesi avvale di tecnici specializzati nella risoluzione di conflitti tra consumatori, nell'assistenza in situazioni di eccessivo indebitamento e nell'educazione dei consumatori durante la loro vita.

In Algarve il team è composto da cinque professionisti. La più anziana è Ana Martins che si occupa del front office. Nel dipartimento Progetti e Innovazione c'è Sandra Rodrigues e nel dipartimento legale ci sono le giuriste Susana Correia, che è coordinatrice, e Pedro Gomes e Tania Neves.

Sandra Rodrigues descrive il processo che inizia quando un consumatore chiede supporto a DECO: "Per cominciare, il contatto è con la nostra collega Ana Martins, poi la persona viene passata ad avere un appuntamento con un giurista dove può presentare tutti i fatti e i documenti che esistono sulla situazione e da lì il giurista farà un primo contatto con l'entità in questione. In questo primo contatto con l'ente reclamato, la situazione esposta dal consumatore viene presentata all'ente reclamato e si chiede una risposta".

Poi possono seguire diverse situazioni, a seconda del comportamento dell'entità che ha il reclamo contro: "Ci sono entità che non rispondono e dobbiamo passare all'arbitrato. Ci sono altre situazioni in cui l'azienda sente che il consumatore sta andando alla Deco e risolvono rapidamente. Abbiamo anche situazioni in cui se il giurista invia alcune lettere all'entità denunciata la situazione finisce per essere risolta e a volte, quando ci sono situazioni più difficili, si possono organizzare incontri tra i consumatori, il giurista e l'entità per risolvere le situazioni", ha detto Sandra Rodrigues, rilevando un tasso di successo dell'88%.

Per avere accesso alla consulenza legale i consumatori non hanno bisogno di essere membri, anche se i membri possono avere consulenza legale senza pagare. I membri ricevono le riviste di Deco Proteste a casa e hanno più vantaggi. Tuttavia, Sandra Rodrigues garantisce che gli appuntamenti sono accessibili a tutti, anche ai non soci con un costo di 15 euro e solo per la prima consultazione, mentre le successive sono gratuite. Anche i consumatori che vivono nei comuni dove c'è un DECOprotocollonon devono pagare per un appuntamento, anche se non sono membri. Questi comuni sono: Tavira, Olhão, Faro, Loulé, Lagoa, Lagos e Portimão.

Gli appuntamenti sono attualmente fatti per telefono o in videoconferenza a causa delle nuove restrizioni per controllare la pandemia.

Oltre a contribuire alla risoluzione dei problemi, fornendo supporto legale ai consumatori e informazioni sui loro diritti, Deco Algarve conta anche sul feedback di tutti i consumatori per fare pressione sugli organi di potere, in particolare sull'Assemblea della Repubblica. Secondo il presidente di Deco Algarve, Fernando Brás Messias, "Deco ha circa mezzo milione di membri e questo ha un'influenza sul potere politico".

La sostenibilità ambientale è un tema che ha l'impegno dell'associazione: "Per quanto riguarda l'ambiente, abbiamo una situazione che esiste ancora e che probabilmente Deco Algarve prenderà alcune misure a causa della mancanza di igiene di base negli agglomerati urbani. Si verifica anche nelle grandi città, Faro e altre città, che i servizi igienici di base non sono sufficienti nelle aree urbane, questo ha un impatto ambientale. Questo è un tema che dovremo eventualmente affrontare", ha informato il presidente.

L'ambiente è una preoccupazione per Deco Algarve, che ha creato molti progetti per affrontare il problema della sostenibilità ambientale. Il progetto "Plastica in vista! Sbarazzati di questa specie!" è stato uno dei progetti più recenti sviluppati da DECO Algarve. Si è trattato di una campagna di sensibilizzazione ambientale con CCMAR e UALG. L'obiettivo era quello di evidenziare la situazione ai consumatori degli impatti della plastica sull'ambiente e più specificamente sulla nostra costa, compresa la Ria Formosa. "L'impatto della plastica sull'ambiente nella Ria Formosa è già visibile", ha avvertito Sandra Rodrigues.

"Abbiamo voluto allertare i consumatori sulla necessità di agire, promuovendo cambiamenti nelle abitudini di consumo e nel trattamento dei rifiuti domestici. Attraverso l'uso di immagini della regione, visualizzate nella pubblicità esterna, dove gli effetti della plastica sono stati ricercati e la diffusione di suggerimenti, idee, su come ridurre l'uso eccessivo di plastica nella loro vita quotidiana, per sensibilizzare i consumatori", ha spiegato Deco Algarve.

Negli ultimi anni, sono stati sviluppati anche diversi progetti relativi all'efficienza energetica, come "Fatura Amiga" "Energia Fantasma", "ACT4ECO" e "STEP", tra gli altri, con l'obiettivo di aiutare le famiglie portoghesi ad avere meno spese con come le loro bollette energetiche (elettricità e gas), migliorando l'isolamento delle case e le loro prestazioni ambientali. In "Fatura Amiga", Deco spiega come leggere la bolletta dell'elettricità: "In alcuni casi le bollette sono molto difficili da interpretare perché ci sono molti importi e la gente non sempre riesce a interpretare esattamente gli importi che vengono addebitati", ha spiegato Sandra Rodrigues.

Inoltre, il più recente progetto con l'Unione Europea "Act for Eco" vuole aiutare le persone a migliorare l'isolamento delle loro case. Nella prima fase, lo scambio di finestre, il miglioramento strutturale delle case per ottenere una migliore efficienza energetica e per trovare soluzioni di riscaldamento più adatte alle abitazioni.

L'associazione ha come bandiera la promozione di un consumo più consapevole e sostenibile, sottolineando la necessità di non sprecare l'acqua, e trovare, quando possibile, soluzioni con meno impatto sull'ambiente e sulla tasca di tutti i consumatori.

"Vogliamo essere più vicini a tutti i consumatori, sostenerli in tutte le loro scelte e decisioni e fare in modo che non rimangano senza una risposta ai loro problemi. Con il sostegno di The Portugal News siamo sicuri che raggiungeremo altri pubblici e saremo ancora più forti", ha concluso Deco Algarve.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.