L'isolamento continuerà fino al 14 febbraio

scritto TPN/Lusa, in Notizia · 29-01-2021 10:17:00 · 0 Commmenti

Il Parlamento ha approvato il rinnovo dello stato di emergenza fino al 14 febbraio per permettere che le misure continuino a contenere la pandemia di covid-19, con tutte le restrizioni di isolamento che rimangono in vigore.

Questo voto è stato identico a quello del 13 gennaio, in cui CDS-PP e PAN hanno votato a favore dello stato di emergenza, insieme a PS e PSD, dopo aver optato per l'astensione nelle votazioni precedenti, tenute a novembre, dicembre e all'inizio di questo mese.

Questo è stato il decimo diploma dello stato di emergenza che il presidente della Repubblica, Marcelo Rebelo de Sousa, ha presentato al parlamento nell'attuale contesto della pandemia di 19-covidi.

Il diploma, che si applica al periodo tra il 31 gennaio e il 14 febbraio, proibisce o limita le lezioni frontali negli istituti educativi, comprese le scuole e le università, limita i viaggi internazionali e mobilita i professionisti sanitari in pensione, i riservisti o i laureati all'estero.

Secondo la Costituzione, il capo dello Stato deve ascoltare il governo e avere l'autorizzazione dell'Assemblea della Repubblica per decretare lo stato di emergenza, che non può durare più di quindici giorni, fatti salvi eventuali rinnovi.

Undici giorni fa, al termine di una visita all'ospedale Santa Maria, a Lisbona, Marcelo Rebelo de Sousa ha annunciato che lo stato di emergenza potrebbe potenzialmente estendersi fino alla fine del suo mandato presidenziale, che termina il 9 marzo.

Tutte le restrizioni imposte nel Portogallo continentale durante gli ultimi 15 giorni, compresa la chiusura di tutto il commercio non essenziale, la ristorazione e relative al divieto di movimento tra i comuni nel fine settimana rimangono in vigore, ha annunciato oggi il governo.

"Tutte le restrizioni imposte negli ultimi 15 giorni rimangono in vigore. Non siamo in grado di alleviare in alcun modo qualsiasi misura restrittiva che esiste attualmente", ha detto il ministro della Presidenza, Mariana Vieira da Silva, alla conferenza stampa tenuta al termine del Consiglio dei ministri.

Tra le restrizioni, ha detto, ci sono tutte le "regole di blocco" già imposte, vale a dire la chiusura del commercio non essenziale, le regole imposte sul funzionamento dei ristoranti e il divieto di movimento tra i comuni durante il fine settimana.

"Non c'è sollievo dalle misure e ci sono tutte le ragioni perché tutti prendano molto seriamente le misure in vigore e le rispettino attentamente ogni giorno, anche se siamo tutti molto stanchi di queste restrizioni e sappiamo come influenzano la vita di tutti noi", ha aggiunto Mariana Vieira da Silva.

Il Consiglio dei Ministri ha approvato oggi il decreto che regola l'estensione dello stato di emergenza decretato dal Presidente della Repubblica a causa della pandemia di covid-19.

Il nuovo stato di emergenza sarà in vigore tra le 00:00 di domenica e le 23:59 del 14 febbraio.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.