Il tasso di natalità del Portogallo scende

scritto TPN/Lusa, in Notizia · 29-01-2021 01:00:00 · 0 Commmenti

Circa 85.500 bambini sono nati in Portogallo nel 2020, la cifra più bassa dal 2015, anno in cui sono stati effettuati 85.056 "heel prick test".

Secondo i dati diffusi dall'Istituto Nazionale della Salute Ricardo Jorge (INSA), l'anno scorso sono stati studiati 85.456 neonati, 1.908 bambini in meno rispetto al 2019 (87.364), nell'ambito del Programma Nazionale di Screening Neonatale (PNRN), che copre quasi tutte le nascite in Portogallo. Rispetto al 2015, anno in cui sono stati sottoposti a screening 85.056 neonati, il numero più basso degli ultimi cinque anni è stato un calo dello 0,48% nel 2020, che rappresenta 400 nascite in meno, secondo INSA.

Lisbona è stata la città che ha registrato più neonati, per un totale di 25.014, 1.267 in meno rispetto al 2019, seguita da Porto, con 15.734, 33 in più rispetto all'anno precedente. Braga ha registrato 6.538 nascite nel 2020, 96 in meno rispetto al 2019, e Setúbal 6.459, meno 264, secondo i dati del test effettuato dal terzo giorno di vita, attraverso la raccolta di gocce di sangue nel piede del bambino.

Commentando questi dati all'agenzia Lusa, la demografa Maria João Valente Rosa ha detto che era "ancora prematuro trarre conclusioni sull'impatto diretto che la pandemia ha avuto sulle nascite", perché "la maggior parte dei bambini che sono nati in tutto l'anno 2020 sono stati concepiti prima della pandemia di covid-19 in marzo". "L'effetto sarà certamente forte nel 2021", ha commentato il professore universitario della facoltà di scienze umane e sociali dell'università Nova de Lisboa. Tuttavia, ha notato, c'è un "effetto indiretto che può avere una certa influenza, la diminuzione dell'immigrazione, quindi, degli ingressi di persone da altri paesi in Portogallo".

"Sappiamo che il contributo delle donne straniere al numero totale di nascite è stato sempre più significativo", corrispondente al 12% delle nascite nel 2019 in Portogallo. "Pertanto, il fatto che alcune madri, forse già incinte, possano lasciare il territorio nazionale e può aver avuto una certa influenza sulla riduzione del numero di nascite".

Maria João Valente Rosa ha anche sottolineato che se conferma una diminuzione del numero di nascite questo significa che ci sarà "un saldo naturale estremamente negativo nel 2020" a causa del numero di morti già derivanti dalla pandemia. "Il bilancio naturale in Portogallo è negativo dal 2009, vale a dire che muoiono più persone di quante ne nascano. Tuttavia, poiché i decessi sono aumentati molto e le nascite sono forse diminuite, il bilancio naturale che sarà ancora più negativo", ha sottolineato il demografo.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.