Cosa è successo alle conferenze stampa di Covid?

scritto Daisy Sampson, in Notizia, Salute · 29-01-2021 01:00:00 · 0 Commmenti

Il governo portoghese è stato interrogato sulla mancanza di recenti conferenze stampa della Direzione Generale della Sanità (DGS) in relazione alla crisi del Covid-19.

Al momento di andare in stampa il DGS non aveva tenuto una conferenza stampa per tre settimane, tuttavia il governo ha assicurato che la situazione che circonda la pandemia continua ad essere trasmessa al pubblico e che sono "sempre alla ricerca del modo migliore" per comunicare la situazione Covid-19 nel paese.

"Se facciamo molte conferenze stampa siamo criticati, perché facciamo molte conferenze stampa e siamo esaustivi. Se non lo facciamo, allora siamo anche criticati. Stiamo sempre cercando il modo migliore", ha detto l'assistente segretario di stato e salute, António Lacerda Sales , quando ha chiesto circa il fatto che DGS è stato senza conferenze stampa sulla pandemia per tre settimane consecutive.

Il Segretario di Stato ha sottolineato che "ogni giorno" il governo sta cercando di comunicare con la popolazione.

"Il ministro [della salute] sta cercando di comunicare dappertutto e io sono anche disponibile dove posso cercare di aiutare il ministro e abbiamo diversi epidemiologi che forniscono informazioni", ha sottolineato.

António Lacerda Sales ha anche detto che il governo sta sempre cercando "il modo migliore per trasmettere la verità e la verità con trasparenza", tuttavia questo viene messo in discussione se si considera la mancanza di conferenze stampa nelle ultime settimane.

L'ultima conferenza stampa della Direzione Generale della Sanità per aggiornare i dati sulla pandemia in Portogallo ha avuto luogo il 5 gennaio, quando il Portogallo aveva registrato un totale di 7.286 morti associate al Covid-19 e un totale di 436.579 casi confermati di infezione.
Da allora, i numeri della pandemia sono peggiorati nel paese e il 26 gennaio, 11.012 morti erano state associate al virus e 653.878 casi di infezione.

C'era stata una conferenza stampa programmata per il 19 gennaio, ma è stata cancellata per "motivi di agenda".

Questi incontri regolari con i giornalisti sono iniziati il 9 marzo 2020, all'inizio della pandemia, quando il paese aveva solo 39 persone infettate dal Covid-19, con il Ministero della Salute che ha annunciato che, a partire da quel giorno, ci sarebbero stati due bollettini giornalieri disponibili, uno al mattino in cui si sarebbe condiviso il bollettino della situazione epidemiologica del paese e uno nel tardo pomeriggio, una conferenza stampa al DGS o al ministero.

Dopo più di 100 conferenze stampa quotidiane, di regola tenute dal ministro Marta Temido, dal direttore generale della Sanità Graça Freitas e dal segretario di Stato António Lacerda Sales, dal 15 giugno hanno cominciato ad essere tre volte alla settimana - il lunedì, il mercoledì e il venerdì.

Al momento di andare in stampa non c'erano informazioni relative alla ripresa delle conferenze stampa regolari della DGS.

Vedi informazioni aggiornate quotidianamente sulla situazione di Covid-19 su www.theportugalnews.com.

All'inizio di dicembre, Graça Freitas è risultata positiva al Covid-19, il che ha portato alla cancellazione della conferenza stampa prevista per il 2, lasciando tredici giorni dopo, il 13 dicembre, al vice direttore generale della Sanità, Rui Portugal, il compito di fare il punto sullo stato della pandemia.

L'agenzia Lusa ha contattato la direzione generale della salute martedì per ottenere chiarimenti sul fallimento di tenere conferenze stampa nelle ultime settimane, ma finora non ha ricevuto una risposta.




Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.