I poliziotti di frontiera si dichiarano non colpevoli dell'uccisione di un viaggiatore detenuto

scritto TPN/Lusa, in Notizia · 03-02-2021 15:00:00 · 0 Commmenti

Ihor Homeniuk, morto due giorni dopo essere stato trattenuto all'aeroporto di Lisbona

Tre agenti di polizia accusati di aver ucciso un ucraino detenuto in una prigione dell'aeroporto di Lisbona si sono dichiarati non colpevoli quando il loro processo per omicidio è iniziato ieri. Gli avvocati hanno sostenuto che i media hanno fatto dei loro clienti dei capri espiatori e che anche altri che lavoravano nel centro di detenzione quella notte dovrebbero essere accusati. Ihor Homeniuk, è morto due giorni dopo essere stato trattenuto all'aeroporto di Lisbona dopo il suo arrivo lo scorso marzo. Le foto scattate durante l'autopsia di Homeniuk hanno mostrato il suo corpo coperto di lividi scuri, dal viso alle caviglie, con profondi segni di manette sui polsi.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.