Il cantante Marilyn Manson accusato di stupro di diverse donne

scritto TPN/Lusa, in Mondo, Cittadini degli Stati Uniti, Arte · 03-02-2021 11:37:00 · 0 Commmenti

Il cantautore americano Marilyn Manson è stato oggi accusato di stupro e molestie sessuali nei confronti di diverse donne, tra cui l'attrice americana Evan Rachel Wood, che ha detto di aver subito "orribili abusi per anni".

Da diversi anni sono stati segnalati sospetti di abusi sessuali contro Marilyn Manson, il cui vero nome è Brian Warner. Nel 2018, Evan Rachel Wood aveva dichiarato di essere stata violentata durante le audizioni che hanno avuto luogo nel Congresso degli Stati Uniti (USA), senza però rivelare l'identità dell'aggressore.

Almeno cinque donne hanno postato sul social network Instagram, quasi contemporaneamente, denunce contro l'artista.

Evan Rachel Wood, 33 anni, ha riferito che Manson "l'ha manipolata psicologicamente" prima dei 20 anni, aggiungendo di essere stata bersaglio di "orribili abusi per anni".

L'attrice, nota in particolare per la sua partecipazione alla serie "Westworld", ha avuto una relazione con Marilyn Manson che è finita nel 2010.

Nel 2018, durante un'audizione davanti alla Commissione Affari Giudiziari della Camera dei Rappresentanti, l'attrice ha parlato di una che era stata vittima di abusi fisici e psicologici. Evan Rachel Wood ha anche detto di essere stata violentata più volte. Oggi, il messaggio che ha pubblicato ha rivelato che Brian Warner era l'aggressore di cui parlava tre anni fa. Le altre quattro donne accusano l'artista americano di abusi sessuali, manipolazione, molestie sessuali, maltrattamenti e minacce.

Manson, 52 anni, era noto per aver creato un personaggio inquietante, di ispirazione gotica. Il nome dell'artista è una combinazione del nome dell'iconica attrice americana Marilyn Monroe e il soprannome dell'assassino Charles Manson, responsabile della morte dell'attrice Sharon Tate. I concerti di Manson sono noti per la fusione di elementi gotici e satanici con la musica di ispirazione metal. Due degli album dell'artista furono i più venduti all'epoca negli Stati Uniti.

Alcune delle donne che dicono di essere state violentate dall'artista hanno rivelato che erano vecchie 'groupies', e hanno ritratto un personaggio seducente e manipolatore che le legava, le minacciava e le costringeva a drogarsi. "Sono stanca di vivere nella paura di rappresaglie, calunnie e ricatti", scrive Evan Rachel Wood.

In un'intervista del 2009 alla rivista Spin, Manson ha detto di avere "ogni giorno la fantasia di spruzzare" il cranio dell'attrice "con un martello". France-Presse (AFP) ha interrogato il portavoce e l'avvocato dell'artista, che non hanno ancora risposto.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.