L'occupazione dell'Algarve scende del 78,9%

scritto TPN/Lusa, in Notizia, Business · 07-02-2021 14:00:00 · 0 Commmenti

L'occupazione media per camera nelle unità di alloggio in Algarve è stata del 7,6% a gennaio, con un calo del 78,9% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, secondo la principale associazione alberghiera della regione.

L'Associazione degli alberghi e delle imprese turistiche dell'Algarve (AHETA) ha rilasciato i dati provvisori delle variazioni verificate nelle unità di alloggio della regione nel primo mese del 2021 e ha sottolineato che il volume delle vendite è anche l'83,5 per cento al di sotto di quello che era stato raggiunto durante lo scorso anno.

"Il tasso medio di occupazione globale per camera è stato del 7,6 per cento, il 78,9 per cento al di sotto del valore registrato nel 2020", ha detto l'associazione imprenditoriale in un comunicato, collocando i cali di occupazione nel 90 per cento nei principali mercati di emissione turistica per l'Algarve, come l'Olanda e il Regno Unito.

AHETA ha dichiarato che è stato il mercato olandese quello che è caduto di più, con il 91,7 per cento di visitatori in meno, una tendenza che si è sentita anche nei mercati britannico (-91,0 per cento) e tedesco (-85,4 per cento).

Il mercato nazionale ha avuto un calo meno drammatico, attestandosi al 51,1 per cento", secondo i dati provvisori.

"Il volume delle vendite è diminuito dell'83,5 per cento rispetto allo stesso mese dell'anno precedente", ha sottolineato AHETA, precisando che nei "valori accumulati degli ultimi 12 mesi" c'è stata "una diminuzione media inferiore al 60,5 per cento".

Anche il volume delle vendite è stato colpito nell'ultimo anno, con "una diminuzione del 61,6 per cento", ha detto anche l'associazione.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.