Il Papa chiede il rapido rilascio dei politici detenuti in Myanmar

scritto TPN/Lusa, in Mondo · 08-02-2021 19:00:00 · 0 Commmenti

Papa Francesco ha chiesto il rilascio "rapido" dei leader politici detenuti in Myanmar (ex Birmania) dopo il colpo di stato militare che ha spodestato il primo ministro Aung San Suu Kyi.

Il "colpo di stato ha portato all'arresto di diversi funzionari politici, che spero vengano rapidamente rilasciati come segno di incoraggiamento al dialogo sincero per il bene del Paese", ha detto il Papa.

Papa Francesco ha fatto una visita storica nel paese prevalentemente buddista nel novembre 2017, prima di continuare una visita in Bangladesh, dove ha parlato della persecuzione dei musulmani Rohingya e ha incontrato alcuni rifugiati fuggiti dal Myanmar.

Durante la sua visita in Myanmar , durante la quale ha parlato con il leader dell'esecutivo, Aung San Suu Kyi, Francisco non ha pronunciato la parola "Rohingya" (una minoranza sociale) una volta, in quanto è una parola tabù nel paese.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.