Nuovi casi dimezzati nella prima settimana di febbraio

scritto TPN/Lusa, in Notizia · 09-02-2021 16:49:00 · 0 Commmenti

I nuovi casi di covid-19 in Portogallo sono diminuiti della metà nella prima settimana di febbraio rispetto all'ultima di gennaio, il peggior mese di sempre della pandemia.

Tra il 1° febbraio e oggi, sono stati registrati 47.403 nuovi casi di coronavirus e dal 25 al 31 gennaio il numero era di 84.326, il che rappresenta una riduzione del 56,2%. Domenica, il virologo Pedro Simas ha detto in dichiarazioni all'agenzia Lusa che il Portogallo sta vivendo una brusca riduzione del numero di nuovi casi a causa della chiusura, e che la chiusura delle scuole due settimane fa è stata la chiave di questo risultato.

"Questo era perfettamente prevedibile e dipendeva dal buon comportamento e dall'aderenza alla chiusura totale e quello che vedo è che c'è stata un'aderenza fantastica e il risultato è in vista perché la biologia è fattuale. Se non ci sono contatti e la gente rispetta le regole, i virus non si possono trasmettere. È nelle nostre mani.Ecco perché la curva del declino è così ripida", ha sottolineato il virologo dell'Istituto Molecolare dell'Università di Lisbona."La chiusura delle scuole è stata decisiva perché è un messaggio chiaro per la società portoghese. Quando le scuole sono chiuse è perché la questione è seria", ha detto, aggiungendo che avere le scuole aperte significa molto movimento di adulti.

Oltre alla riduzione dei nuovi casi, le cifre rilasciate quotidianamente dalla Direzione Generale della Sanità mostrano anche che negli ultimi otto giorni il Portogallo ha registrato un calo superiore al 20% nel numero di casi attivi. Al 1° febbraio, il Portogallo aveva 179.180 casi attivi. Una settimana dopo, questa cifra è scesa a 140.644 casi, con una costante riduzione giornaliera. Nell'ultima settimana di gennaio, il numero di casi attivi è aumentato ogni giorno, raggiungendo 181.623 al 31 gennaio. I dati mostrano anche una diminuzione del numero di contatti in sorveglianza: in una settimana il paese ha 39.448 contatti di sorveglianza in meno, passando da 220.353 a 180.905. In una settimana c'è anche un livello record di recupero per un totale di 78.537 pazienti.

Per quanto riguarda il numero di persone decedute, i bollettini quotidiani della DGS riportano che nella prima settimana di febbraio il Portogallo ha registrato 1.597 decessi, il 50,4% dei quali nella regione di Lisbona e nella valle del Tago. Nell'ultima settimana di gennaio, 2.013 persone sono morte per il covid-19 in Portogallo. Nel primo mese dell'anno, 5.569 persone sono morte per la malattia, il che rende gennaio il peggiore dall'inizio della pandemia nel marzo 2020.

Il Portogallo ha registrato oggi 196 decessi legati al covid-19 e 2.505 casi di infezione con il nuovo coronavirus, secondo la Direzione generale della salute (DGS). Dal 28 dicembre, il Portogallo non ha registrato un numero così basso di nuovi casi, quando il paese aveva 2.093 nuove infezioni giornaliere Il numero di morti di oggi è anche il più basso dal 18 gennaio, quando si sono verificati 167 morti.

Da marzo 2020, il Portogallo ha registrato 14.354 morti associate al covid-19 e 767.919 casi di infezione. La pandemia di covid-19 ha causato almeno 2.140.687 morti derivanti da più di 99,6 milioni di casi di infezione in tutto il mondo, secondo un rapporto dell'agenzia francese AFP.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.