I medici chiedono che il governo non dimentichi altre malattie

scritto TPN/Lusa, in Notizia, Salute · 11-02-2021 22:55:00 · 0 Commmenti

Il presidente della sezione regionale del Centro dos Ordem dos Médicos (SRCOM) ha lanciato un appello al ministro della salute affinché il governo non dimentichi i pazienti non covidi-19.

"Oggi è la Giornata mondiale del malato e la sensazione che abbiamo è che il post-pandemia non è stato preparato e potremmo avere una macchia in più, ma con i pazienti che hanno le loro patologie aggravate e che non sono stati trattati in modo tempestivo", ha detto Carlos Cortes ai giornalisti al termine di una visita all'Istituto portoghese di oncologia (IPO) Francisco Gentil, a Coimbra.

Cortes si è rammaricato del fatto che a settembre sia stata creata una "task force" per i pazienti non-covid-19 e che, dopo cinque mesi, non ci sia "nessuna informazione su ciò che questo gruppo sta facendo".

Per il presidente di SRCOM, è importante che un piano coerente dovrebbe essere già stato presentato, in modo che post-pandemia siamo preparati "in modo che gli ospedali possono accogliere questi pazienti di nuovo, che sono molti".

"Recentemente, abbiamo avuto informazioni che ci sono migliaia di pazienti che non sono stati trattati, con una riduzione del 20 per cento nel rinvio dei pazienti di cancro a livello nazionale", ha detto Carlos Cortes, sottolineando che queste situazioni "dovrà essere curato".

"Sembra che abbiamo preso tutte le situazioni pandemiche come una sorpresa, come qualcosa che non sapevamo potesse accadere", ha sottolineato.

Il presidente della SRCOM considera "assolutamente incomprensibile" che, in cinque mesi, quella 'task force' non abbia ancora presentato "alcun lavoro, un piano e delle linee guida su come si comportano gli ospedali in relazione ai pazienti non covidi-19".

"Gli ospedali dovranno prepararsi nei prossimi mesi ad accogliere tutti questi pazienti", ha detto.

Carlos Cortes ha elogiato il lavoro dell'IPO di Coimbra che, nel 2020, e nonostante la pandemia, ha aumentato il numero di consultazioni rispetto al 2019 del 2,6%, oltre a mantenere una "ragionevole attività chirurgica, aumentando il numero di trattamenti nel giorno dell'ospedale e anche il numero di riferimento dell'ospedale in tutta la regione del Centro".

"Questo ospedale è centrale per i pazienti oncologici e riceve pazienti da tutti gli ospedali della regione Centro, permettendo a questi ospedali di dedicarsi maggiormente alle patologie covid-19", ha detto il leader, sottolineando il contributo dell'IPO di Coimbra.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.