Il Portogallo è al quinto posto nella top 10 dei paesi più costosi per lavorare da casa.

Questa ricerca rivela i paesi più costosi e più economici per lavorare da casa. I 10 paesi più costosi sono stati: Barbados, Spagna, Germania, Danimarca, Portogallo, Australia, Irlanda, Colombia, Regno Unito e Belgio.

La ricerca ha valutato numerose cose per ottenere il costo mensile complessivo per ogni paese, tra cui il costo medio mensile di un pacchetto di linea fissa a banda larga, il prezzo medio di 1GB di dati mobili, il costo dell'elettricità per kWh, il costo per usare un computer portatile per otto ore, il costo mensile per usare un computer portatile, il costo per usare una lampadina per otto ore, il costo mensile dell'illuminazione, il costo per usare una caldaia per quattro ore, il costo mensile del riscaldamento e il costo mensile per usare un bollitore.

Secondo la ricerca: Il Portogallo si è classificato quinto a causa dei suoi costi mensili complessivi che sono stati stimati in 309,88 euro, a causa della spesa per la banda larga, dati mobili e servizi di base come l'illuminazione, il riscaldamento e per caricare un computer portatile.

In termini di paesi che si sono classificati più in alto del Portogallo, Barbados è al primo posto, con un costo mensile complessivo di 373,61 euro, seguita dalla Spagna con 348,81 euro, dalla Germania con 337,93 euro e dalla Danimarca che si è classificata leggermente più in alto del Portogallo con 330,92 euro. I paesi con un costo mensile complessivo leggermente inferiore a quello del Portogallo, al sesto posto, sono l'Australia con 284,37 euro. Seguono l'Irlanda con 272,91 euro, la Colombia con 264,62 euro, il Regno Unito con 242,94 euro e all'ultimo posto il Belgio con 238,50 euro.

La ricerca ha anche ottenuto la top 10 dei paesi più economici per lavorare da casa, con l'Azerbaijan che è il più economico con un costo mensile complessivo di 71,42 euro. I paesi che seguono sono: Ucraina con 83,54 euro, Singapore con 97,57 euro, Russia con 105,22 euro, Turchia con 119,25 euro, Bangladesh con 134,56 euro, Argentina con 143,49 euro, Austria con 149,87 euro, Bahrain con 169,03 euro e infine Malaysia con 169,65 euro.

La ricerca ha dichiarato che "all'altra estremità della scala, coloro che lavorano da casa in paesi come l'Ucraina e l'Azerbaijan potrebbero pagare solo 71,42 euro al mese per gli stessi servizi mentre lavorano da casa. I costi della banda larga erano di soli 4,23 euro al mese in Ucraina, mentre il costo ultra-basso di 32 centesimi per kWh di elettricità in Azerbaigian significa che lì, costerà solo 29 centesimi per caricare un computer portatile ogni giorno per un mese".

Nel complesso, questa ricerca evidenzia quanto sia costoso lavorare da casa in tutto il mondo, in particolare in Portogallo.
Il rapporto sottolinea che lavorare da casa ha avuto un impatto sulle tasche della maggior parte delle persone, in termini di utilizzo della banda larga, mantenendo le nostre luci e il riscaldamento accesi mentre lavoriamo. Questa spesa aggiuntiva è dovuta allo "scoppio di Covid-19 che ha portato a uno dei cambiamenti più significativi nella nostra vita lavorativa che il mondo abbia mai visto: milioni di persone hanno lasciato l'ufficio per lavorare da casa. Per alcuni, lavorare da casa faceva già parte della loro regolare routine lavorativa. Per molti, è un modo completamente nuovo di fare le cose".