Tutti gli occhi su Braga

scritto Cristina da Costa Brookes, in Notizia, Viaggi, Buone notizie · 19-02-2021 01:00:00 · 0 Commmenti

La città di Braga è stata votata come migliore destinazione europea da visitare nel 2021, raccogliendo un totale di 109.902 voti dagli utenti di internet, con un notevole 72% di partecipanti da fuori del Portogallo.

European Best Destinations" è un'organizzazione con sede a Bruxelles, in Belgio, che promuove la cultura e il turismo in Europa e dal 2010 riconosce le città più moderne e attraenti da visitare nell'Unione Europea.

Quest'anno molto speciale hanno "posto ai viaggiatori una semplice domanda alla quale hanno risposto più di 600.000 viaggiatori di 192 paesi del mondo: Dove vorresti andare in vacanza in Europa non appena sarà sicuro viaggiare?".

Braga ha vinto il primo posto con 109.902 voti, misuratamente più di 31.000 voti della seconda città classificata, Roma. Questo significa che Braga ha vinto con il 28,8% dei voti del proprio paese e il 71,2% dei voti del resto del mondo.

In questa edizione, Braga è stata la destinazione preferita dai viaggiatori del Regno Unito e del Brasile e una delle prime destinazioni per i viaggiatori degli Stati Uniti d'America, della Francia ed è risultata essere la destinazione preferita dai viaggiatori spagnoli.

Ogni anno l'organizzazione riceve un voto dal Vaticano, che quest'anno è stato depositato anche nella candidatura bracarense. "D'ora in poi, Braga sarà ancora più presente nelle pubblicazioni turistiche più rinomate di tutto il mondo, il che renderà la città una destinazione sempre più ambita da milioni di viaggiatori", ha detto il sindaco di Braga, Ricardo Rio.

Delle 20 destinazioni votate, le prime 15 appariranno sul sito web 'European Best Destination', in modo che possa essere visitato dai viaggiatori che usano queste informazioni per scegliere le loro destinazioni turistiche. La Camera di Braga sottolinea che questa pagina è la più visitata in termini di turismo in Europa, con un pubblico di oltre 5,5 milioni di viaggiatori. Come nel 2019, Braga è stata l'unica destinazione portoghese nominata a ricevere questa distinzione. Le quindici destinazioni "da non perdere" erano Braga, Roma, Cavtat, Firenze, Sibiu, Parigi, Cefalonia, Kotor, Soca Valley, Isole Canarie, Tubingen, Dordogne Valley, Tahiti, Capri e Gand.

Ricardo Rio ha detto che il voto è "il coronamento di un lavoro indiscutibile di affermazione internazionale del marchio Braga". Il sindaco ha sottolineato l'appoggio a questa candidatura da parte di molti cittadini portoghesi in tutto il mondo, oltre all'impegno della città stessa, delle istituzioni e dei bracarensi: "È un risultato che ci riempie di orgoglio e che avrà sicuramente ripercussioni estremamente positive sul turismo e sull'economia locale, regionale e nazionale nei prossimi anni", ha detto.

La candidatura di Braga è stata sostenuta dal Presidente della Repubblica, Marcelo Rebelo de Sousa, dal Segretario di Stato per il Turismo, Rita Marques, dall'Ente Regionale del Turismo di Porto e del Nord del Portogallo e dall'Associazione del Turismo di Porto e del Nord (ATP), oltre che da diversi comuni, enti e cittadini.

"Braga ha qualcosa da offrire a ciascuno di noi. Braga piacerà agli amanti della storia e dell'architettura. Braga è anche una destinazione da non perdere per i buongustai, ma anche per gli amanti dello shopping (con uno dei più grandi centri commerciali e una vasta gamma di negozi indipendenti nel centro della città)."Braga è anche una destinazione da non perdere per la spiritualità, con sontuose chiese, monasteri e santuari. Braga è anche considerata una delle città più felici d'Europa e ha una delle migliori qualità di vita del mondo, per non parlare di quanto sia romantica la città stessa. Inoltre, la città è anche impegnata nel turismo sostenibile e fa parte della rete di città con zero emissioni di CO2.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.