Il governo aumenterà i fondi per i progetti a sostegno dei diritti LGBTI

scritto Tânia Fernandes, in Notizia · 27-02-2021 10:23:00 · 0 Commmenti

Il governo aumenterà di 50.000 euro i finanziamenti per progetti che sostengono i diritti di lesbiche, gay, bisessuali, trans e intersessuali, ha annunciato l'ufficio del Segretario di Stato per l'uguaglianza il 26 febbraio.

In un comunicato, l'ufficio del Segretario di Stato per la Cittadinanza e l'Uguaglianza ha detto che l'importo di 50 mila euro arriva attraverso una linea di sostegno tecnico e finanziario lanciato oggi, attraverso la Commissione per la Cittadinanza e l'Uguaglianza di Genere (CIG).

"Questa linea di finanziamento si aggiunge ai fondi già disponibili per questo settore, nell'ambito del PT2020, di più di 1,5 milioni di euro per il sostegno finanziario e tecnico alle organizzazioni della società civile, per la formazione di un pubblico strategico e per le strutture di assistenza e vacanza di emergenza", afferma l'ufficio di Rosa Monteiro.

Il finanziamento è destinato a "progetti, misure o azioni di organizzazioni della società civile che agiscono nell'area di difesa e promozione dei diritti delle persone lesbiche, gay, bisessuali, trans e intersessuali (LGBTI)", si legge nel comunicato.

Secondo le informazioni rilasciate, i finanziamenti possono andare sia a progetti di sostegno diretto alle vittime LGBTI di discriminazione e violenza, per esempio, come per lo sviluppo di materiali per professionisti, azioni di formazione, studi o altro.

Le domande di finanziamento si aprono il 26 febbraio e dureranno fino al 26 marzo.

La segreteria di Stato sottolinea che nel precedente bando, nel 2018, è stato possibile finanziare nove progetti che hanno formato più di mille persone, oltre a produrre manuali, kit pedagogici e condurre indagini per la "promozione di una migliore conoscenza delle esperienze nei diversi contesti della vita pubblica e/o privata e la prevenzione della discriminazione delle persone LGBTI".

"Il rinnovo di questa linea di sostegno dimostra l'impegno del governo a riconoscere l'impatto del lavoro della società civile con una vasta esperienza nel campo e il suo ruolo attivo nel raggiungimento degli obiettivi inscritti nella Strategia Nazionale Portogallo + Uguale", ha detto.

Citato nella dichiarazione, il Segretario di Stato Rosa Monteiro sottolinea che questa linea di sostegno è il "riconoscimento del ruolo fondamentale di queste organizzazioni nella prevenzione e nella lotta contro tutte le forme di discriminazione e violenza contro le persone lesbiche, gay, bisessuali, trans e intersessuali e una chiara dichiarazione che la piena uguaglianza è possibile solo con la partecipazione attiva della società civile".



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.