I test nelle scuole seguiranno la riapertura

scritto TPN/Lusa, in COVID-19, Scuola · 12-03-2021 12:28:00 · 0 Commmenti

Il primo ministro ha sottolineato oggi che il programma di test nelle scuole accompagnerà la riapertura dei diversi livelli di istruzione, al fine di rilevare eventuali casi di covid-19 "al momento".

I bambini dell'asilo e gli studenti della scuola materna e del primo ciclo tornano nelle scuole il 15, e il programma di screening di laboratorio per la SARS-Cov-2 prevede che i test vengano eseguiti alla ripresa delle attività frontali. Interrogato sulle scadenze per l'adempimento di questo piano, durante la conferenza stampa di presentazione del piano di allentamento dell'isolamento, António Costa ha detto solo che sarà graduale, dopo la riapertura. "Approfitteremo di questo ritorno a scuola per lanciare un massiccio programma di test, che è previsto ed è già stato annunciato, in modo che le persone possano rilevare possibili focolai di infezione quando le persone tornano a scuola", ha detto.

Tuttavia, il primo ministro ha finito per non rispondere direttamente alla domanda del giornalista, quando gli è stato chiesto come il governo ha intenzione di garantire che tutti gli insegnanti e non insegnanti siano testati. La ripresa delle attività scolastiche, sospesa dalla fine di gennaio, implicherà l'esecuzione di un test rapido dell'antigene su campioni del tratto respiratorio superiore (essudato dall'oro/nasofaringe) a insegnanti e non insegnanti di tutti i livelli di istruzione - dalle scuole materne all'istruzione secondaria - così come agli studenti della scuola secondaria.

Secondo il "Programma di screening di laboratorio per la SARS-CoV-2 negli asili nido e negli istituti scolastici ed educativi" pubblicato lunedì, dopo il primo test, una strategia di screening periodico sarà "adottata nei comuni con un'incidenza, in 14 giorni, di 120 / 100.000 abitanti che risultano positivi" attraverso test antigene rapido.

I bambini dall'asilo al 1° ciclo tornano a scuola lunedì, lo stesso giorno riaprono anche le attività ricreative (ATL) per i bambini fino al 1° ciclo. Solo dopo le vacanze di Pasqua torna il resto degli studenti, secondo il piano di allentamento del blocco presentato ieri sera dal primo ministro, che ha spiegato che sarà un processo lento. Il 5 aprile, circa 530 mila studenti del 2° e 3° ciclo sono tornati all'istruzione frontale, che ha anche iniziato ad aprire di nuovo gli ATL. Gli studenti dell'istruzione secondaria e superiore tornano alle lezioni frontali solo il 19 aprile, ha annunciato António Costa.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.