Più della metà di tutte le morti di Covid-19 in Portogallo si sono verificate da gennaio

scritto TPN/Lusa, in Sport, Notizia, Salute · 16-03-2021 14:00:00 · 0 Commmenti

Il numero di morti per covid-19 in Portogallo dall'inizio dell'anno fino al 10 marzo è di 9.642, che corrisponde al 58% del totale delle vittime dall'inizio della pandemia, secondo i dati ufficiali.

Nel 2020, 6.993 decessi sono stati registrati dal covid-19, ma i 5.805 morti di gennaio - il mese più tragico in Portogallo finora -, aggiunti ai 3.558 decessi di febbraio e ai 279 dei primi 10 giorni di marzo, fanno sì che il 2021 rappresenti più della metà del totale di questo periodo (16.635).I dati sono stati richiesti da Lusa alla Direzione Generale della Salute (DGS), nel giorno che segna il primo anno della prima morte in Portogallo causata dal nuovo coronavirus, il 16 marzo 2020.

Allo stesso tempo, l'entità guidata da Graça Freitas ha specificato che, dall'inizio della pandemia fino al 12 marzo, ci sono stati 4.611 decessi accumulati in Portogallo da covid-19 di persone residenti nelle case (morti che si verificano all'interno delle case o negli ospedali), di cui 802 nel Nord, 1.263 nel Centro, 1.909 a Lisbona e nella Valle del Tago, 526 nell'Alentejo e 111 in Algarve.

La pandemia di covid-19 ha causato almeno 2.654.089 morti in tutto il mondo, a causa di più di 119,7 milioni di casi di infezione, secondo un rapporto dell'agenzia francese AFP. In Portogallo, 16.694 persone sono morte a causa di 814.513 casi confermati di infezione, secondo l'ultimo bollettino della Direzione Generale della Salute.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.