Britannici bloccati in Portogallo per più di 90 giorni

scritto Kim Schiffmann, in Notizia, Viaggi, Regno Unito, Europa · 19-03-2021 01:00:00 · 0 Commmenti

La fine di marzo segna i primi 90 giorni dalla Brexit. Chiunque dal Regno Unito sia arrivato in Portogallo prima di gennaio, avrà ormai superato il suo soggiorno senza visto.

Ma Covid-19 e le restrizioni di volo associate, più la quarantena, hanno reso difficile per alcuni il ritorno nel Regno Unito.

The Portugal News ha contattato l'ambasciata britannica a Lisbona, per scoprire cosa fare se si è "bloccati" in Portogallo.

"Come da informazioni recentemente pubblicate sulla nostra pagina Facebook - il servizio di immigrazione portoghese SEF ha confermato all'ambasciata britannica che se le persone sono arrivate in Portogallo prima del 31 dicembre 2020, e non sono residenti o non intendono diventare residenti, e sono ancora in Portogallo a causa delle restrizioni di viaggio Covid-19, non hanno bisogno di un visto o di ulteriori autorizzazioni per rimanere in Portogallo più di 90 giorni.

"SEF ha detto che questo è perché stavano esercitando il loro diritto alla libera circolazione quando sono arrivati e quindi non sono soggetti al controllo dell'immigrazione. Se le persone hanno bisogno di ulteriori informazioni su questo, raccomandiamo loro di contattare SEF e di essere pronti a fornire tutta la documentazione di supporto che può essere richiesta.

"Per coloro che sono arrivati dopo il 31 dicembre 2020, si applicano le regole di Schengen. Questo significa che le persone possono rimanere nell'area Schengen senza visto per un massimo di 90 giorni in un periodo di 180 giorni, ma qualsiasi soggiorno oltre tale termine dipenderà dalle regole applicate dalle autorità portoghesi. Per ulteriori informazioni sui visti e sul prolungamento dei soggiorni, dovrebbero controllare il sito web del SEF. Si possono anche trovare informazioni sul sito web dell'UE sui viaggi e i soggiorni in Europa interessati dalle restrizioni Covid.

"Anche se comprendiamo che le attuali restrizioni di viaggio pongono difficoltà ai cittadini britannici attualmente in Portogallo, essi possono ancora trovare modi alternativi per tornare nel Regno Unito usando un percorso non diretto. Le regole per entrare nel Regno Unito sono esposte qui https://www.gov.uk/uk-border-control".

L'Ambasciata ha continuato: "Dobbiamo sottolineare che le attuali restrizioni per entrare nel Regno Unito sono in atto per la protezione della popolazione britannica. La realtà è che il livello di rischio associato all'emergere di nuove varianti è aumentato a livello globale, richiedendo misure più severe per bloccare tutte le potenziali vie attraverso le quali nuovi ceppi del virus potrebbero entrare nel Regno Unito.

"Mentre stiamo combattendo il virus Covid attraverso il nostro programma di vaccinazione, è importante che il governo agisca per proteggere i progressi raggiunti finora, per proteggere le persone e salvare vite" ha concluso la dichiarazione della fonte ufficiale dell'ambasciata britannica a Lisbona.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.