Ministro dell'educazione - La formazione professionale deve adattarsi ai giovani e al mercato

scritto TPN/Lusa, in Scuola, Notizia · 21-03-2021 12:00:00 · 0 Commmenti

Il ministro dell'educazione ha difeso oggi la necessità di adattare la formazione professionale al profilo dei giovani ma anche alle esigenze del mercato del lavoro, in un lavoro in cui la qualità di questi corsi è una priorità.

La formazione professionale è stata un motore per lo sviluppo del nostro sistema educativo portoghese, fornendo un insieme di corsi di formazione che devono essere diversificati ma adattati ai diversi profili dei nostri giovani", ha sottolineato Tiago Brandão Rodrigues durante una cerimonia di consegna dei premi del "Prémio" concorso Capitale Umano", integrato nell'evento annuale del Programma Operativo Capitale Umano (POCH) "Qualificarsi per crescere".

Il ministro ha ricordato l'importanza che i corsi professionali siano progettati per "adattarsi alle esigenze del mercato del lavoro, per promuovere l'inclusione e il successo formativo di tutti" e ha sostenuto che le offerte professionali devono essere allineate e adeguate alle dinamiche del mercato del lavoro, ma anche l'importanza di garantire la qualità dei corsi. "Continueremo e insisteremo sulla valutazione costante di un sistema di garanzia della qualità dei nostri corsi professionali, basato su standard europei", ha promesso Tiago Brandão Rodrigues.

La missione del POCH è di promuovere il miglioramento della qualificazione della popolazione attraverso progetti finanziati dal Fondo sociale europeo. Durante l'attuale quadro comunitario, il POCH ha coperto 800 mila giovani e adulti che rappresentano circa il 19 per cento della popolazione tra i 15 e i 64 anni che vivono nelle regioni ammissibili al programma, ha ricordato Tiago Brandão Rodrigues, considerando che "il numero è molto impressionante".

L'obiettivo del governo è quello di ottenere che il 50 per cento degli studenti finisca l'istruzione secondaria attraverso modalità di doppia certificazione. "Oggi c'è il 45 per cento degli studenti che finiscono l'istruzione secondaria attraverso la doppia certificazione", ha detto il ministro, notando che tra il 2017 e il 2020 c'è stato un aumento del 17 per cento degli studenti che frequentano corsi di formazione professionale. "Queste politiche educative richiedono una risposta che deve essere assolutamente adeguata per non lasciare indietro nessuno", ha detto il ministro, aggiungendo che gli adulti e gli anziani non possono essere dimenticati.

Oggi, il concorso "Prémio Capital Humano" ha premiato due giovani, Ruben Dhanaraju e Patrícia Oliveira, che hanno scelto di finire la scuola superiore attraverso corsi professionali. Ruben Dhanaraju sta attualmente prendendo una laurea in Informatica all'Università di Porto e Patrícia Oliveira ha un master in Ingegneria Informatica. Gli altri vincitori hanno rivelato altre offerte disponibili per coloro che hanno smesso di studiare prima del tempo. Cármen Calhau e Mónica hanno completato la loro formazione attraverso corsi di Istruzione e Formazione per Adulti (EFA).

Cármen Calhau è rientrato nei banchi di scuola attraverso un corso di Istruzione e Formazione per Adulti (EFA), così come Mónica è riuscita a finire la scuola secondaria e a fare domanda per l'istruzione superiore. Dopo la laurea in Multimedia Design, Mónica sta già frequentando un master nella stessa area. Oggi, a 49 anni, Edite Godinho ha ricordato il giorno in cui, già lavorando, ha deciso di tornare a scuola.Difendendo la necessità di valorizzare il professionista, Tiago Brandão Rodrigues ha sottolineato che questo percorso di insegnamento "non può mai essere come, per molto tempo si è capito, un deposito di fallimenti precoci né una strada secondaria che va in diagonale verso l'autostrada dove tutti sono finiti per guardare. Dobbiamo guardare tutte le strade allo stesso modo".

Il presidente del POCH, Joaquim Bernardo, ha sottolineato l'importanza di questi corsi per la riduzione del tasso di abbandono precoce e per il completamento dell'istruzione secondaria. Cristina Jacinto, sempre del POCH, ha aggiunto l'aumento della popolazione tra i 30 e i 34 anni che raggiunge l'istruzione superiore: "Nel 2014 c'era il 31,3% e oggi siamo già al 43%", ha detto.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.