Covid-19: Portogallo Aggiornamento, 25 marzo

scritto TPN/Lusa, in Notizia, COVID-19 · 25-03-2021 16:11:00 · 0 Commmenti

Il Portogallo ha registrato oggi nove morti legate al covid-19 e 423 nuovi casi di infezione con il nuovo coronavirus, secondo la Direzione generale della salute (DGS).

Il numero di morti è in calo nelle ultime settimane, con una registrazione minima di sei morti domenica, un numero che non è stato raggiunto dal 2 ottobre.

Il bollettino epidemiologico della DGS rivela che 695 pazienti sono ricoverati (17 in meno rispetto a mercoledì), il numero più basso dal 4 ottobre, giorno in cui sono state ricoverate 682 persone.

In terapia intensiva, il Portogallo ha oggi 154 pazienti (meno uno rispetto a mercoledì), la cifra più bassa dal 17 ottobre, giorno in cui il Portogallo aveva anche 148 casi in queste unità.

I dati indicano che 610 persone sono state segnalate come recuperate, portando il numero totale di recuperati a 770.448 dall'inizio della pandemia in Portogallo, nel marzo 2020.

I casi attivi in Portogallo continuano a registrare una diminuzione, con 31.948 registrati oggi, meno 196, con il numero di nuovi casi confermati, ora 423, stabile da metà marzo.

Da marzo 2020, il Portogallo ha registrato 16.814 decessi associati al covid-19 e 819.210 casi di infezione da coronavirus SARS-CoV-2.

Le autorità sanitarie hanno 15.035 contatti sotto sorveglianza, 137 in più rispetto al giorno precedente, cambiando così la tendenza al ribasso che si era verificata dal 30 gennaio.

Secondo gli ultimi dati della Direzione Generale della Sanità, il Portogallo ha attualmente 1.434.044 persone vaccinate contro il covid-19: 973.181 con la prima dose e 460.863 con la seconda dose.

L'indice di trasmissibilità (Rt) del nuovo coronavirus in Portogallo era mercoledì 0,91 e l'incidenza di 77,6 nuovi casi di infezione da SARS-CoV-2 per 100.000 abitanti, secondo i dati ufficiali.

I dati di Rt e di incidenza sono aggiornati il lunedì, il mercoledì e il venerdì.

Dei nove decessi registrati nelle ultime 24 ore, sette sono avvenuti a Lisbona e Vale do Tejo, uno nella regione del Centro e uno nella regione autonoma di Madeira.

Nella regione di Lisbona e nella Valle del Tago, sono stati segnalati 182 nuovi contagi, per un totale di 310.443 casi e 7.111 morti finora.

La regione Nord ha 126 nuove infezioni di SARS-CoV-2 e dall'inizio della pandemia ha già contato 329.923 casi di infezione e 5.295 morti.

Nella regione del Centro sono stati registrati 59 casi in più, per un totale di 116.873 infezioni e 2.995 decessi.

Nell'Alentejo, sono stati riportati 17 casi in più, per un totale di 28.953 infezioni e 967 morti dall'inizio della pandemia in Portogallo.

La regione dell'Algarve ha riportato 22 nuovi casi, per un totale di 20.572 infezioni e 351 morti.

Nella regione autonoma di Madeira, sono stati registrati 8 nuovi casi, per un totale di 8.443 infezioni e 67 decessi dovuti al covid-19 da marzo 2020.

Oggi, le Azzorre hanno nove nuovi casi, che rappresentano 4.003 casi dall'inizio della pandemia e 28 morti.

Le autorità regionali delle Azzorre e di Madeira divulgano i loro dati su base giornaliera, che possono non coincidere con le informazioni divulgate nel bollettino della DGS.

I casi confermati sono distribuiti in tutte le fasce d'età, con il maggior numero di infezioni tra i 20 e i 59 anni.

Del totale dei decessi, 8.827 erano uomini e 7.987 donne.

Il maggior numero di decessi continua ad essere concentrato negli anziani oltre gli 80 anni, seguiti dal gruppo di età tra i 70 e i 79 anni.

Sul totale dei decessi, 11.086 erano persone con più di 80 anni, 3.566 tra i 70 e i 79 anni e 1.496 tra i 60 e i 69 anni.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.