Psicologi nei centri di salute "manifestamente insufficienti"

scritto TPN/Lusa, in Notizia · 29-03-2021 12:58:00 · 0 Commmenti

Il direttore del Programma Nazionale di Salute Mentale, Miguel Xavier, ha avvertito della necessità di assumere psicologi per i centri di salute per poter materializzare il modello di risposta non farmacologica alla depressione e all'ansia.

Miguel Xavier, che è stato ascoltato alla Commissione Parlamentare della Salute, su richiesta del Bloco de Esquerda, ha considerato il numero di psicologi nella sanità primaria "manifestamente insufficiente", sottolineando che il modello di risposta utilizzato in Portogallo è un modello di articolazione tra medici di famiglia, psicologi, infermieri e psichiatri.

"Questo modello ha bisogno di persone dedicate dal punto di vista della psicologia nei centri di salute", ha considerato.

Interrogato sull'articolazione con gli ospedali, Miguel Xavier ha detto che c'è già un'articolazione tra l'assistenza psichiatrica ospedaliera e l'assistenza sanitaria primaria, e che ci sono "buoni esempi", ma ha sottolineato che "non c'è un modello implementato per la risposta non farmacologica alla depressione e all'ansia nel nostro paese".

"E questo non ci va con 40, 50 o 60 psicologi. Ci vogliono molte più persone", ha detto il funzionario, che ha detto di riconoscere che questi professionisti non saranno in grado di entrare tutti in una volta, ma che dovranno entrare gradualmente.

Su ciò che resta da fare nel settore della salute mentale negli ultimi anni, Miguel Xavier ha detto: "resta da fare tutto ciò che era previsto nel 2019 da un punto di vista strutturale e le situazioni che comportano il mancato rispetto dei diritti umani dei pazienti".



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.