Critiche per Covid-19 che nega il giudice

scritto TPN/Lusa, in Notizia, COVID-19 · 08-04-2021 12:23:00 · 0 Commmenti

Il presidente del Consiglio Superiore della Magistratura considera la posizione di negazione sulla pandemia di covid-19 assunta da un giudice come "corrosiva dell'immagine della giustizia" e difende i cambiamenti nel processo di formazione e selezione dei magistrati.

"La gente non riesce a capire come una tale persona eserciti delle funzioni", ha ammesso António Joaquim Piçarra, in un'intervista all'agenzia di stampa Lusa, ricordando che il Consiglio, "non appena è venuto a conoscenza delle sue posizioni pubbliche, ha agito rapidamente e ha aperto un'indagine e un processo disciplinare".

Per il presidente della Corte Suprema di Giustizia e a causa del Consiglio Superiore della Magistratura (CSM), le prese di posizione pubbliche del giudice del Tribunale di Odemira Rui Pedro Castro, che ha assunto di essere contrario alle misure adottate nello stato di emergenza con dichiarazioni contro l'uso di maschere e misure di contenimento durante la pandemia di covid-19 sono corrosive per l'immagine della giustizia.

"Ci deve essere maggiore rigore nella selezione dell'ingresso dei candidati alla magistratura", ha difeso António Piçarra, difendendo l'esecuzione di esami psicologici sugli studenti del Centro di Studi Giudiziari (CEJ).



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.