Irs 2020 - Tassazione del reddito

scritto Dennis Swing Greene, in Business, Economia · 09-04-2021 01:00:00 · 0 Commmenti

Nº 4: Reddito da capitale - Dividendi (Categoria E)

Il reddito è riportato in diverse categorie: A) stipendi, B) commercianti individuali, E) capitale, F) proprietà, G) Guadagni di capitale e H) Pensioni ed è tassabile in Portogallo indipendentemente dalla sua origine. Per i non residenti, solo il reddito effettivamente generato in Portogallo è soggetto a valutazione.

Quando si valutano gli utili della società, la tassazione avviene in un processo a due fasi: in primo luogo, la società paga l'imposta sul reddito delle società sui suoi profitti (IRC), poi gli azionisti pagano l'imposta sul reddito individuale su questi utili distribuiti (ora chiamati dividendi in IRS). Questa procedura di accertamento è chiamata "doppia imposizione economica".

Quasi tutti i paesi dell'UE hanno adottato uno dei vari metodi per mitigare la doppia imposizione "economica" - alcuni attraverso la società, altri attraverso l'individuo. Indipendentemente dal metodo, il risultato finale dovrebbe essere lo stesso: i dividendi riportati dalla persona fisica dovrebbero essere dopo l'eliminazione di qualsiasi doppia imposizione "economica".

Successivamente, sui dividendi "inbound" (da altri paesi dell'UE), la doppia imposizione "internazionale" viene eliminata secondo le regole della rispettiva Convenzione sulla doppia imposizione (CDI).

Pratica attuale

Per eliminare la doppia imposizione "economica", il Portogallo ha adottato il "Metodo della metà dell'imposta sul reddito" (solo il 50% dei dividendi dichiarati sono soggetti alle aliquote marginali dell'imposta sul reddito) meno un credito d'imposta per la ritenuta alla fonte. Se si sceglie di far valutare i dividendi in modo autonomo dal resto del reddito, l'intero dividendo è tassato ad un tasso fisso del 28% e non si applica alcun credito d'imposta

Diversi scenari di valutazione

1. Dividendi pagati da società portoghesi
- Tributação Autónoma - Ritenuta alla fonte al tasso forfettario del 28% (l'imposta è definitiva come gli interessi bancari) o
- Englobamento - Segnalazione insieme ad altri redditi ai tassi marginali (0 - 48%).
In questo caso, la ritenuta alla fonte agisce come un credito d'imposta applicato all'accertamento finale dovuto.

2. Dividendi pagati da società UE
- Ritenuta alla fonte:
a) L'accertamento alla fonte è limitato dalle CDI (Convenzioni sulla doppia imposizione);
b) Il saldo della ritenuta deve essere rimborsato secondo le procedure delle CDI;
- Eliminazione della doppia imposizione "economica" - 2 opzioni
a) Englobamento - dichiarare solo ½ del dividendo insieme ad altri redditi tassati ad aliquote marginali (0 - 48%) o
b) Tributação Autónoma - dichiarare l'intero dividendo - accertamento forfettario indipendente al 28%;
c) Eliminazione della "Doppia imposizione internazionale": applicare il credito d'imposta internazionale come da DTC;

3. Dividendi pagati da società in altri paesi del mondo
- Dichiarazione del reddito: dichiarare insieme ad altri redditi (inglobamento);
- Valutazione: a tassi marginali (0-48%);
- Doppia imposizione internazionale: si applicano le regole del trattato sulla doppia imposizione.


Prossimo: Reddito da locazione

Dennis Swing Greene è uno specialista di fiscalità internazionale e presidente di euroFINESCO s.a. www. eurofinesco.com



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.