Il presidente spera che questo sia "l'ultimo" stato di emergenza

scritto TPN/Lusa, in Notizia, COVID-19, Politica · 13-04-2021 12:28:00 · 0 Commmenti

Il presidente della Repubblica ascolterà oggi i partiti con seggi parlamentari, in videoconferenza, sul rinnovo dello stato di emergenza fino alla fine di aprile, che la settimana scorsa ha detto di desiderare che sia l'ultimo.

Marcelo Rebelo de Sousa parteciperà alla 19a sessione di presentazione sulla "Situazione epidemiologica del Covid-19 in Portogallo", insieme al Primo Ministro e al Presidente dell'Assemblea della Repubblica e ai leader dei partiti, anche in videoconferenza. Poi, nel pomeriggio, a partire dalle 14:30, il Capo dello Stato ascolterà i nove partiti con seggi parlamentari, in questo ordine: Iniziativa Liberale, Chega, PEV, PCP, BE, PAN, PSD, CDS-PP e PS.

L'attuale periodo dello stato di emergenza - un quadro legale che è già stato decretato 14 volte nell'attuale contesto della pandemia dei 19 coccidi - termina alle 23:59 di giovedì 15 aprile. Un ulteriore rinnovo per altri 15 giorni avrà effetto tra il 16 e il 30 aprile.

L'Assemblea della Repubblica ha fissato per mercoledì pomeriggio la discussione sulla richiesta di autorizzazione al rinnovo dello stato di emergenza. Giovedì scorso, il presidente della Repubblica ha detto che questa settimana ci sarà "un altro momento di riflessione sul rinnovo dello stato di emergenza", con una nuova sessione di esperti e una nuova audizione dei partiti politici per contribuire a "una decisione su questo rinnovo". "Se mi chiedete cosa mi piacerebbe di più, vorrei che fosse l'ultimo rinnovo dello stato di emergenza, in coincidenza con la fine di aprile. In verità, è la mia volontà. E penso che sia la volontà di tutto il popolo portoghese", ha detto ai giornalisti.

Marcelo Rebelo de Sousa ha espresso l'aspettativa che l'evoluzione dei dati del covid-19 in Portogallo questo aprile permetterà "di entrare in un'altra ondata a maggio, una buona ondata": "Vedremo. Dipende da tutti noi", ha aggiunto. Secondo i termini della Costituzione, lo stato di emergenza, che consente la sospensione dell'esercizio di alcuni diritti, libertà e garanzie, non può durare più di 15, fatti salvi eventuali rinnovi con lo stesso limite di tempo. Per decretare, il presidente della Repubblica deve ascoltare il governo e avere l'autorizzazione dell'Assemblea della Repubblica, che negli ultimi sei rinnovi è stata data con i voti a favore di PS, PSD, CDS-PP e PAN e l'astensione di BE.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.