Troppo presto per mettere in pausa il vaccino Janssen

scritto TPN/Lusa, in Notizia, COVID-19 · 13-04-2021 15:13:00 · 0 Commmenti

Il ministro della salute, Marta Temido, ha detto che è troppo presto per commentare la raccomandazione emessa oggi dalle autorità sanitarie degli Stati Uniti per una pausa nella somministrazione del vaccino covid-19 della Janssen.

"A questo punto è prematuro parlare. Quel vaccino non è ancora iniziato nel territorio dell'Unione europea, stiamo ricevendo le prime dosi questa settimana. Gli effetti avversi sono descritti, ma nel bilancio rischi-benefici continuiamo a sapere che il vaccino è la nostra arma migliore per combattere questa malattia", ha spiegato il ministro.

Parlando con i giornalisti dopo la riunione a Infarmed, a Lisbona, che ha riunito esperti, membri del governo e il Presidente della Repubblica per valutare la situazione epidemiologica del paese, Marta Temido ha ribadito la sua "fiducia nei vaccini e in quello che è il ruolo delle autorità "per affrontare con successo la pandemia.

"[Ci può essere] fiducia nelle autorità di regolamentazione, siano esse europee o altre autorità, per continuare a identificare le possibili reazioni avverse, per spiegare con trasparenza e procedere con quelli che sono i nostri piani di vaccinazione", ha continuato.

Il Center for Disease Control and Prevention (CDC) e la Food and Drug Administration (regolatore degli alimenti e dei farmaci degli Stati Uniti) hanno detto in una dichiarazione congiunta che stavano indagando sui coaguli di sangue rilevati in sei donne nei giorni dopo aver preso loro il vaccino (monodose) di questa casa farmaceutica, in combinazione con la riduzione del numero di piastrine.

Il Comitato consultivo sulle pratiche d'immunizzazione del CDC si riunirà mercoledì per discutere i casi e anche la FDA ha avviato un'indagine. Più di 6,8 milioni di dosi del vaccino Johnson & Johnson (J&J) sono già state somministrate negli Stati Uniti.

Le prime 30 mila dosi del vaccino di questo farmaco arrivano in Portogallo questa settimana, e il paese dovrebbe ricevere, sempre durante il secondo trimestre di quest'anno, 1,25 milioni di dosi, del totale di 4,5 milioni di dosi che il paese dovrebbe avere a disposizione per tutto il 2021.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.