Il regolatore europeo sottolinea che i benefici del vaccino di Janssen superano i rischi

scritto TPN/Lusa, in Notizia, COVID-19 · 14-04-2021 16:27:00 · 0 Commmenti

L'Agenzia europea dei medicinali (EMA) ha sottolineato, il 14 aprile, che i rischi legati al vaccino Covid-19 della Janssen sono superiori ai rischi, in seguito a casi di coaguli di sangue negli Stati Uniti, ma ha rinviato una decisione alla prossima settimana.

"Mentre la sua revisione è in corso, l'EMA continua a considerare che i benefici del vaccino nella prevenzione del Covid-19 superano i rischi di effetti collaterali", afferma il regolatore europeo in un comunicato stampa.

Un giorno dopo l'annuncio di una sospensione nella somministrazione del vaccino monodose di Janssen, azienda farmaceutica del gruppo Johnson & Johnson, negli Stati Uniti in seguito a segnalazioni di coaguli di sangue potenzialmente associati all'assunzione del farmaco, l'agenzia europea ricorda che sta anche analizzando la situazione da venerdì 9 aprile, aspettandosi di "emettere una raccomandazione la prossima settimana".

"I pareri scientifici dell'agenzia forniscono agli stati membri dell'Unione Europea le informazioni di cui hanno bisogno per prendere decisioni sull'uso dei vaccini nelle loro campagne di vaccinazione nazionali", ricorda anche l'EMA, parlando del vaccino approvato dal regolatore lo scorso 11 marzo e che è arrivato nello spazio dell'UE solo questa settimana.

Le autorità sanitarie statunitensi hanno raccomandato "una pausa" nella somministrazione del vaccino anti-Covid-19 della Janssen, per permettere un'indagine sulle segnalazioni di coaguli di sangue potenzialmente associati all'assunzione del farmaco.

I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie e la Food and Drug Administration degli Stati Uniti hanno detto in una dichiarazione congiunta che stavano indagando sui coaguli di sangue rilevati in sei donne nei giorni successivi all'assunzione del vaccino Janssen in combinazione con una bassa conta delle piastrine.

Le prime 30.000 dosi del vaccino Janssen dovevano arrivare in Portogallo il 14 aprile, ma Johnson & Johnson ha annunciato che avrebbe ritardato l'invio del farmaco in Europa a causa di una sospensione preventiva negli Stati Uniti.

La campagna di vaccinazione dell'UE è stata segnata da grandi ritardi nella consegna del vaccino da parte di AstraZeneca e dagli effetti collaterali del suo farmaco, dato il suo legame confermato con casi molto rari di formazione di coaguli di sangue.

Ci sono attualmente quattro vaccini approvati nell'UE: Pfizer/BioNTech, Moderna, Vaxzevria (il nuovo nome del vaccino di AstraZeneca) e Janssen.

La Commissione europea ha annunciato, il 14 aprile, l'acquisto di ulteriori 50 milioni di dosi di vaccino anti-Covid da BioNTech/Pfizer, portando a 250 milioni il totale per la consegna di questo secondo trimestre, in seguito a problemi con il farmaco di Janssen.

Sempre il 14 aprile, l'esecutivo UE ha rivelato che l'Unione Europea ha raggiunto 100 milioni di dosi di vaccino somministrato contro il Covid-19 dai paesi europei, per un totale di oltre 126 milioni di dosi ricevute, pari al 7,5% degli adulti europei completamente vaccinati.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.