Proteggere Ponta da Piedade

scritto Paula Martins, in Algarve, Notizia, Turismo · 16-04-2021 01:00:00 · 0 Commmenti

A seguito di una campagna che chiede al Consiglio di Lagos di fermare i progetti di interessi privati a Ponta da Piedade, il sindaco ha chiarito la situazione ai cittadini sui piani nella zona.

Giovedì 8 aprile, Jonathan Silva, attivista e membro del movimento DiEM25 e presidente di Solemage(https://www.solemage.org/), ha consegnato alla Camera di Lagos una lettera firmata da oltre 500 cittadini che mirano a proteggere Ponta da Piedade, una zona di bellezza naturale in Algarve.

Secondo Jonathan Silva, che è nato e cresciuto a Lagos, quando è tornato in città durante lo scorso anno, ha trovato una strana situazione alla Ponta da Piedade con recinzioni che non rispettavano la distanza obbligatoria di 50 metri dalla costa.

"L'area a meno di 50 metri dalla costa è considerata di dominio pubblico, ma era chiusa senza accesso al pubblico. Sono rimasto scioccato quando l'ho visto. Questo è un patrimonio naturale e tutti hanno il diritto di goderne come ne godevo io quando ero più giovane".

"Questo movimento si basa sul desiderio di proteggere questa zona per le generazioni future e anche per l'attuale comunità locale", ha detto Jonathan Silva a The Portugal News.

Nonostante tutti i mesi in cui l'attivista ha mandato email alla Camera di Lagos chiedendo informazioni sui progetti per Ponta da Piedade e sono stati ignorati, secondo Jonathan Silva, il risultato "è stato positivo": "Il sindaco ci ha dato molte informazioni sui progetti. Molte delle cose sembrano incontrare ciò che anche la comunità vuole - non ci sono piani per un hotel o per grandi costruzioni", ha detto.

La campagna per salvare le scogliere di Ponta de Piedade è iniziata con tre richieste: Accesso sicuro alle scogliere rimuovendo le recinzioni; Ritiro di qualsiasi piano di sviluppo attuale per le scogliere, o permessi di costruzione; Una consultazione pubblica in modo che la comunità possa decidere con il comune cosa dovrebbe accadere con l'area. "La comunità dovrebbe avere il diritto di votare per diverse proposte di progetto su come l'area potrebbe essere meglio utilizzata o sviluppata".

Il Consiglio di Lagos ha già reagito con una dichiarazione dicendo che stanno sviluppando un progetto per migliorare l'area, che include la costruzione di passerelle per una maggiore sicurezza per i cittadini che godono del luogo.

La contea ha anche annunciato che farà dei parcheggi e renderà la Ponta da Piedade più pedonale per preservare la flora nativa. Metteranno anche illuminazione pubblica, nuovi punti di vista e un memoriale in onore di Sophia de Mello Breyner Andresen, ha detto il comune.

La camera aggiunge che questi progetti costeranno circa 2,7 milioni di euro, di cui il 60% sarà finanziato dall'Unione europea.

Per quanto riguarda le recinzioni illegali poste a meno di 50 metri dalla costa, che al momento ha un cartello che dice "in vendita", è stato posto dal proprietario del terreno, secondo Jonathan, che sostiene anche che questa zona di dominio pubblico non può essere venduta. Pertanto, il sindaco ha detto a Jonathan che la contea sta già trattando con il proprietario.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.