Insegnanti ed educatori a manifestare a Lisbona

scritto TPN/Lusa, in Notizia, Scuola, Politica · 24-04-2021 14:00:00 · 0 Commmenti

Insegnanti ed educatori sono pronti a manifestare oggi (24 aprile) a Lisbona per sfidare la posizione del Ministero dell'Educazione, che accusano di continuare senza risolvere i problemi della professione, come la pensione e il ringiovanimento della professione.

La protesta è stata organizzata dalla Federazione Nazionale degli Insegnanti (Fenprof) che, in un comunicato, accusa la tutela di inazione per quanto riguarda il miglioramento della carriera "che è stata svalutata per decisione politica", impedendo la pensione e il ringiovanimento della professione.

La federazione accusa anche il ministero di imporre "decenni di precarietà, nel quadro di un regime di concorrenza sleale" e delle condizioni di lavoro che causano "un enorme sforzo fisico e psicologico sui docenti", anche perché molti hanno "orari che violano i limiti legali in vigore".

Secondo Fenprof, l'incontro con i funzionari del Ministero dell'Educazione che ha avuto luogo la scorsa settimana è stato inutile: "Fenprof ha cercato, ancora una volta, di aprire le porte per la negoziazione di soluzioni a questi problemi. Tuttavia, i rappresentanti del ME hanno continuato a rifiutare questo percorso, tenendo bloccate le porte del conseguente dialogo e della negoziazione, non dando alcuna risposta positiva".

Gli insegnanti "non si conformano alla mancanza di rispetto del governo e, in particolare, del Ministero dell'Educazione", sottolinea la federazione, ricordando che gli insegnanti "continuano ad essere uno dei pochi lavoratori della Pubblica Amministrazione a mantenere tagli salariali".

Secondo Fenprof, ci sono attualmente circa 12.000 insegnanti "precari" con 10 o più anni di servizio e innumerevoli insegnanti che lavorano "più di 46 ore alla settimana".

Oggi, insegnanti ed educatori si riuniranno alle 15:00 al Centro Cultural de Belém, dove ha sede la presidenza portoghese del Consiglio dell'Unione Europea.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.