Il governo dice che le vaccinazioni accelereranno

scritto TPN/Lusa, in Notizia, COVID-19 · 28-04-2021 15:31:00 · 0 Commmenti

Il Segretario di Stato per la Salute ha detto che il ritmo della vaccinazione accelererà nel paese per permettere la somministrazione di 100.000 vaccini contro il Covid-19 al giorno.

"Ieri [27 aprile] è stata raggiunta la pietra miliare dei tre milioni di vaccini con una riduzione molto significativa dei tempi. Ci sono voluti due mesi per dare il primo milione, poi sono stati 33 giorni per dare il secondo milione e 19 giorni per passare da due milioni a tre milioni. Il ritmo accelera man mano che arrivano più vaccini. Sono sicuro che i quattro milioni saranno [dati in un periodo] più breve dei 19 giorni tra il secondo e il terzo milione", ha detto Diogo Serra Lopes.

Il segretario di Stato per la salute ha commentato, a Valongo, distretto di Porto, durante l'inizio del programma di auto-programmazione e per ora è rivolto a persone oltre 65 anni, che possono scegliere la data e il luogo per essere vaccinati online, attraverso un portale creato per questo scopo, trovato qui https://covid19.min-saude.pt/pedido-de-agendamento

"L'autoprogrammazione è assolutamente essenziale per accelerare il ritmo", ha detto il governatore, sottolineando che nei primi mesi sono stati somministrati 20.000 vaccini giornalieri, un numero che è salito a 60.000 nelle ultime settimane.

"E tutti sappiamo che dobbiamo aumentare a 100.000 vaccini al giorno", ha sottolineato Diogo Serra Lopes, facendo appello alla gente a partecipare al processo.

Il governatore ha detto che l'autoprogrammazione "toglie al personale sanitario il lavoro di programmazione" dei vaccini, sottolineando che l'obiettivo "dovrebbe essere quello di vaccinare e non di programmare le persone".

A questo proposito Diogo Serra Lopes ha ricordato che gli Spazi Cittadini saranno in grado di ricevere la registrazione per i vaccini per coloro che hanno più di 65 anni, come annunciato dal Ministro della Modernizzazione dello Stato e della Pubblica Amministrazione, Alexandra Leitão, durante un'audizione nel Comitato della Pubblica Amministrazione, Modernizzazione amministrativa, Decentramento e Governo locale.

"E sono sicura che anche i Consigli comunali e parrocchiali collaborano e che anche i nipoti e le persone con più competenze tecnologiche possono collaborare. Abbiamo già decine di migliaia di prenotazioni. Il limite è stato fissato a 65 anni e scenderà man mano che si raggiungono i 65 anni e così via", ha detto il ministro.

A margine dell'inaugurazione del nuovo centro di emodialisi dell'ospedale São João, Diogo Serra Lopes ha anche risposto alle domande dei giornalisti sui nuovi ceppi, in particolare quello indiano, sottolineando che "il vaccino protegge e le nuove varianti sono in fase di studio".

"I nuovi ceppi hanno ancora una circolazione molto limitata in Portogallo e come in tutto in questa pandemia il livello di informazione che abbiamo sul comportamento del virus è tutt'altro che perfetto. Nemmeno coloro che hanno la nuova variante più diffusa riconoscono le caratteristiche di quella variante", ha detto.

Il governatore ha aggiunto di essere convinto che "tutta la comunità scientifica sta facendo il suo miglior lavoro per permettere alla parte politica di prendere le migliori decisioni".



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.