La maggior parte dei portoghesi sta pianificando delle vacanze

scritto Kimberley Lestieux, in Notizia, Turismo · 30-04-2021 01:00:00 · 0 Commmenti

L'industria del turismo, che è stata lasciata a brandelli da quando sono state introdotte le restrizioni di viaggio a causa della Covid-19, ha visto una gradita spinta con le notizie di portoghesi che pianificano le vacanze quest'estate.

La maggior parte dei portoghesi ha intenzione di viaggiare quest'anno "all'interno del proprio paese", in particolare nei mesi estivi, nonostante la pandemia di Covid-19, secondo le conclusioni di uno studio realizzato da Europ Assistance.

Secondo lo studio "Vacation Rental", realizzato attraverso un sondaggio online su 8.770 persone in otto paesi, con campioni nazionali di 1.000 persone per paese, "la maggior parte dei portoghesi ha intenzione di viaggiare quest'anno, in particolare nella stagione estiva, e sceglie il Portogallo come destinazione preferita".

"Più della metà degli intervistati preferisce viaggiare all'interno del proprio paese e il 31% prevede di viaggiare in paesi europei", secondo lo studio, che mira a riflettere i cambiamenti nelle abitudini di viaggio dovuti al Covid-19.

Circa il 47 per cento degli intervistati portoghesi sceglie di fare vacanze a luglio, agosto e settembre 2021, ma il 22 per cento considera di viaggiare solo dopo il 2022, una tendenza in linea con l'analisi globale del questionario.

Secondo il documento, il 79 per cento dei portoghesi considera di fare un "viaggio di piacere" nei prossimi 18 mesi, tuttavia, "c'è anche un crescente interesse per il noleggio per uso legato al lavoro a distanza".

Nei prossimi 18 mesi, il 40 per cento degli intervistati dice di avere intenzione di affittare una casa vacanza, un appartamento o una villa e preferisce prenotare "attraverso Booking.com o Airbnb, il che dimostra che i portoghesi continuano a scegliere opzioni di affitto quando prenotano un alloggio".

La stragrande maggioranza degli intervistati (77%) ha già assicurato un posto dove stare e preferisce la tranquillità, il comfort, la privacy e il contatto con la natura come ragioni per preferire una vacanza in una casa in affitto.

Per quanto riguarda l'assicurazione di viaggio, il 58 per cento degli intervistati afferma di non aver mai stipulato un'assicurazione di viaggio al momento della prenotazione delle vacanze.

Tuttavia, il 66% ammette che è "probabile" o "molto probabile" che acquisterà un'assicurazione per il prossimo viaggio, "il che mostra una maggiore preoccupazione da parte dei portoghesi nel sottoscrivere un'assicurazione di viaggio a causa della pandemia, una tendenza che è in linea con gli altri paesi partecipanti allo studio", mostra il rapporto.

Nello studio, il 48% degli intervistati ha ammesso di continuare ad affittare una casa, un appartamento o una villa per le vacanze dopo la pandemia e ha nominato la disponibilità di un vaccino di provata efficacia nella prevenzione del virus, la riduzione della diffusione del Covid-19 in Portogallo e la riduzione della diffusione mondiale del virus come i fattori che peseranno di più nella decisione di fare un viaggio nei prossimi 18 mesi.

"La distanza sociale, i compagni (famiglia, amici o individualmente) e i luoghi con alti protocolli di pulizia sono i criteri più importanti per i portoghesi nella scelta della destinazione delle vacanze", si legge nel documento.

Per quanto riguarda la domanda su cosa farebbero se la vaccinazione contro il Covid-19 diventasse obbligatoria per poter viaggiare in aereo, il 72% ha detto che non avrebbe alcun impatto, dato che hanno intenzione di fare il vaccino.

Il "Vacation Rental Survey" ha studiato circa 8.770 viaggiatori di otto paesi (Francia, Portogallo, Germania, Belgio, Spagna, Italia e Regno Unito e Stati Uniti) e sono stati intervistati tra il 28 febbraio e il 1° aprile 2021.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.