Portimão fuori dal blocco

scritto TPN/Lusa, in Notizia, Algarve, COVID-19 · 07-05-2021 09:52:00 · 0 Commmenti

Portimão e Aljezur avanzano nelle fasi di allentamento del blocco e saranno soggetti alle stesse regole di quasi tutti i comuni del paese con misure in vigore da oggi, 7 maggio.

Entrambe le contee sono scese sotto i 120 casi per 100 mila abitanti, 14 giorni fa, da giovedì scorso, che permetterà loro di "saltare" alla quarta fase dell'allentamento dell'isolamento.

Complessivamente, ci sono quattro comuni che erano fermi o che hanno dovuto ritirarsi in mancanza di definizione per liberarsi dalle restrizioni. Per Mariana Vieira da Silva, ministro di Stato responsabile del briefing, l'evoluzione di questi comuni "dimostra che la strategia di agire localmente e con convinzione è una strategia che funziona".

"Quando guardiamo a Portimão, che ora ha 68 casi per 100 mila abitanti, quando una settimana fa erano più di 120, significa che le misure hanno funzionato", ha detto il ministro.

Sempre per quanto riguarda l'Algarve, Vila Real de Santo António, che era sotto allarme, è uscita da questa zona, essendo scesa da 120 casi per 100 mila abitanti. Lagos, invece, rimane sotto la minaccia di tornare in isolamento.

Dove non ci saranno cambiamenti, è nelle due parrocchie di Odemira dove c'è una recinzione sanitaria, che sarà mantenuta, "ma con condizioni che permettono l'accesso al lavoro". Così, le parrocchie di São Teotónio e Longueira-Almograve continuano ad essere soggette alle regole della fase del 15 marzo.

Anche nel Baixo Alentejo, Beja e Vidigueira sono sotto allarme.

Al Consiglio dei ministri è stato approvato un decreto sulle spiagge, che ripete "in larga misura" le regole che sono state adottate l'anno scorso, tra cui "la necessità di utilizzare maschere, nell'accesso a caffè, ristoranti e case di cura".



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.